Una gazzella dei Carabinieri (foto di repertorio)

All’arrivo dei militari, l’uomo era in stato di alterazione dovuta all’abuso di alcol.

Nella tarda serata di ieri, i carabinieri della Tenenza di Cattolica hanno tratto in arresto un 49enne albanese per maltrattamenti in famiglia sfociati in gesti di pura violenza. L’uomo ha procurato alla moglie convivente delle lesioni non refertate in quanto la donna si rifiutava di recarsi in ospedale per timore di contagio da COVID-19.  I militari, intervenuti presso l’abitazione della coppia, hanno notato sin da subito che l’indagato, in evidente stato di alterazione dovuta all’abuso di sostanze alcoliche, stava inveendo e minacciando la propria moglie che  spaventata, aveva richiesto il loro intervento, denunciando inoltre che il comportamento aggressivo del marito perdura da mesi. 

L’A.G. di Rimini, a seguito dell’evento, disponeva la custodia cautelare in carcere dell’indagato.