Arco d'Augusto a Rimini

L’iniziativa promo-commerciale “Cities Emilia-Romagna” ha fatto tappa a Rimini, Ravenna e Ferrara

Riflettori internazionali sull’offerta culturale e artistica della Romagna. Nella giornata di giovedì e venerdì, Visit Romagna con la collaborazione della rete Emilia Romagna Welcome con le sue realtà territoriali, Visit Rimini, Visit Ferrara e Ravenna Incoming, ha ospitato alcuni dei buyer provenienti da Europa e Stati Uniti che in questi giorni hanno partecipato alla prima edizione della Borsa del Turismo “Cities Emilia-Romagna”, in corso a Bologna.

Un’iniziativa dedicata alla commercializzazione dei prodotti turistici identitari delle Città d’Arte emiliano-romagnole e all’ampio patrimonio culturale regionale (ben 2.300 siti culturali, tra musei, teatri storici, luoghi d’arte contemporanea e altre sedi sparse, anche non strutturate, di beni culturali). La manifestazione è frutto della collaborazione tra gli enti organizzatori facenti capo a Confesercenti e Confcommercio regionali che hanno unito il loro know how in un evento che vuole diventare il più strutturato e consolidato di promo-commercializzazione internazionale del turismo d’arte e cultura.

A Rimini un gruppo di buyer internazionali provenienti da Stati Uniti, Germania, Paesi Bassi e paesi dell’est Europa è stato accolto da Jamil Sadegholvaad, sindaco della città e presidente di Visit Romagna. Gli ospiti hanno avuto la possibilità di immergersi in un viaggio tra i luoghi felliniani del centro storico, tra cui la visita guidata al Fellini Museum, progetto museale dedicato al genio di Federico Fellini, inserito dal Ministero della cultura tra i grandi progetti culturali nazionali, nel Borgo San Giuliano, con aperitivo “felliniano” al Grand Hotel di Rimini, simbolo della “Dolce Vita”, per poi avviarsi verso la vallata avvolti dal fascino della poesia di Tonino Guerra.

Ferrara un altro gruppo ha visitato il Castello Estense, partecipato a un laboratorio per la preparazione dei ‘cappellacci di zucca’ muovendosi in città in bicicletta per essere poi portati in navigazione sul Po di Volano con ritorno a Palazzo Schifanoia, delizia estense, in un anello che collega città e suo immediato territorio disseminato da segni storici e bellezze naturalistiche.

Ravenna un altro gruppo è stato accolto dall’assessore al Turismo del Comune, Giacomo Costantini, visitando i più importanti monumenti Unesco della città, creando un gioiello di mosaico e degustando vini e prodotti eccellenti del territorio all’interno della manifestazione GiovinBacco.

www.visitromagna.it