(foto di repertorio)

28 quelli celebrati nel 2023 dalla Dmc locale nelle 10 sedi piene di fascino dal mare al centro storico.

Rimini si conferma come la destinazione ideale per celebrare il giorno più importante della vita. Nel 2023, il numero di matrimoni riferito alle sole sedi gestite da Visit Rimini per le celebrazioni del fatidico ‘sì’ ha raggiunto quota 28. Residenti e coppie provenienti dal resto d’Italia e dall’estero (principalmente da Germania, Svizzera e Polonia) scelgono sedi affascinanti nel cuore del centro storico, al mare o in collina per officiare il rito civile, in alternativa alla Sala della Giunta del Comune, dove le celebrazioni possono essere svolte due sabati pomeriggio al mese e in alternativa alla sala al piano terra dell’anagrafe di via Caduti di Marzabotto 25, dove i matrimoni possono svolgersi tutti i giorni.

Il rito civile, organizzato da VisitRimini e valido ai fini di legge, può essere celebrato in vari luoghi pieni di fascino. I più ambiti sono la Casa dei Matrimoni al Mare, il Fulgor e i due spazi del Museo della città: la Sala Arazzi e il Lapidario. Altri spazi disponibili comprendono il Grand Hotel, la Villa des Vergers e il Teatro Galli, dove sono organizzati anche i ricevimenti e i festeggiamenti con gli invitati. La lista si completa con la Palazzina Roma, RiminiTerme e l’Ala Isotta nel Castel Sismondo. La stretta collaborazione con l’ufficio di stato civile distingue l’offerta di Visit Rimini da molte altre destinazioni matrimoniali, garantendo una gestione fluida e permettendo agli sposi di concentrarsi sull’aspetto emotivo del loro giorno speciale.

Il progetto Rimini Wedding Destination è frutto di un accordo tra VisitRimini (la Dmc turistica individuata dal Comune di Rimini) e Comune di Rimini in cui la DMC si occupa di curare o servizi, la parte logistica e organizzativa dei matrimoni nelle sedi che sono state autorizzate dal Comune per la celebrazione dei riti civili. 

VisitRimini offre un servizio professionale, completo e personalizzato: assiste e consiglia i wedding planner e i futuri sposi durante i preparativi e nel giorno delle nozze. L’obiettivo è quello di guidare gli sposi a Rimini e nell’entroterra, avvalendosi di una profonda conoscenza del territorio e specializzazione nella sua valorizzazione e promozione.

I dati del mercato dei matrimoni (fonte: Convention Bureau Italia) parlano chiaro: solo nel 2023, in Italia, il settore del Destination Wedding ha generato un fatturato di 803 milioni di euro, segnando una crescita del 34% rispetto ai 600 milioni del 2022, con circa 13.600 matrimoni di coppie straniere celebrati in Italia. Per il grande “sì”, si prediligono luoghi insoliti, come le vigne, o atmosfere da favola, come quelle offerte dai castelli o dalle residenze storiche. Rimini e il suo entroterra possiedono tutte le caratteristiche necessarie per diventare una destinazione di grande fascino.

VisitRimini parteciperà inoltre ad uno speciale workshop B2B destinato a tutti i Wedding Planner italiani ed europei alla ricerca di location ad hoc per i propri eventi nella giornata di lunedì 25 marzo a Vicenza.

I servizi di Visit Rimini per il settore dei matrimoni includono:

  • Consulenza per la scelta della location per il rito civile (sedi comunali) e per il ricevimento (se diversa);
  • Rapporto e intermediazione con le istituzioni, anche per lo svolgimento delle pubblicazioni;
  • Coordinamento dei fornitori locali (catering, allestimenti, trasporti e trasferimenti, servizi audio/video, fotografi e videomaker, addobbi floreali, intrattenimento musicale, ecc.);
  • Servizio di prenotazione alberghiera per gli sposi, le loro famiglie e i loro invitati;
  • Organizzazione di esperienze, tour e attività per gli sposi, le loro famiglie e i loro invitati.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni, contattare VisitRimini all’indirizzo email wedding@visitrimini.com