Il comico riccionese Paolo Cevoli e la moglie Elisabetta Garuffi, stilista riminese, a Pechino Express in onda su Sky

Coppia nella vita, assieme sono i “Romagnoli” che prenderanno parte alla prossima edizione del programma “Pechino express”

Paolo Cevoli e la mogli, Elisabetta Garuffi sono pronti per partire, assieme ad altre 7 coppie, con Pechino Express, programma televisivo in onda su Sky e condotto da Costantino della Gherardesca. L’itinerario li porterà ad attraversare Vietnam, Laos e Sri Lanka. I coniugi si sono presentati al pubblico, così come gli altri concorrenti, attraverso un video pubblicato sulla pagina del programma.

“Speriamo di vedere tante belle robe – dicono -, siamo carichi come delle molle e puntiamo al trionfo. L’urlo della carica è: Vaiiiiii”.

Paolo Cevoli, 66 anni, è un comico e attore italiano. Nato in una famiglia di albergatori, dopo la laurea in Giurisprudenza, inizia a lavorare nel settore della ristorazione come manager. Nel 1990 partecipa al concorso per giovani comici “La Zanzara d’Oro” classificandosi terzo. Tra il 1990 e il 1991 partecipa diverse volte al “Maurizio Costanzo Show”. Nel frattempo, continua il suo lavoro “ufficiale”, diventa imprenditore e apre un locale che, in breve tempo, viene frequentato da personaggi del mondo dello spettacolo, tra cui Gino e Michele. I due si accorgono del talento di Cevoli e, nel 2001, decidono di invitarlo a esibirsi allo Zelig di Milano. Da lì, passa direttamente alla trasmissione televisiva su Italia 1, sul palco della quale porta alla ribalta quello che diventerà il suo personaggio più conosciuto: Palmiro Cangini, assessore di un immaginario comune romagnolo (2002). Per tutto il decennio è ospite fisso di Zelig e protagonista di tour teatrali, ma non è tutto: è anche autore di diversi libri. Nel 2015 è regista e protagonista del film “Soldato Semplice”. Nel 2022, invece, partecipa a “LoL3”.
Pronto a mettersi in gioco, Paolo decide di affrontare questo indimenticabile viaggio con sua moglie Elisabetta.

Elisabetta Garuffi nasce a Rimini nel 1965, quinta di sei sorelle. Fin da bambina si appassiona alla moda vedendo il lavoro della mamma Tosca, sarta della “bella gente” riminese. Dopo il diploma al Liceo Artistico e alcune esperienze di lavoro, apre il suo atelier specializzato nella creazione e nella produzione di abiti da sposa e da cerimonia, prima a Rimini e dal 1993 a Bologna, a pochi passi dalle Due Torri.
Assieme a Paolo condivide la gioia di essere mamma di Giacomo e Davide e nonna di tre nipotini.