L' sssessora Marina Zoffoli

Una parte degli introiti dell’addizionale Irpef destinata agli aiuti per i meno abbienti. Non serve presentare domanda: gli assistenti sociali prenderanno in cura la persona e pianificheranno un progetto di sostegno personalizzato

Un fondo di centomila euro a disposizione delle famiglie riccionesi in difficoltà con il pagamento di bollette, affitti, spesa o rette degli asili. L’amministrazione comunale di Riccione ha deciso di riservare una parte degli introiti che verranno garantiti dal gettito dell’addizionale sull’Irpef per il sostegno alle persone meno abbienti.

I riccionesi in condizione di disagio economico (certificazione Isee pari o inferiore a 8.500 euro) non dovranno presentare alcuna domanda per ottenere il contributo: sarà infatti sufficiente presentarsi nella sede municipale in viale Flaminia 41 a Riccione (settore Servizi alla persona) e richiedere di potere accedere al sostegno. Un assistente sociale prenderà in carico la persona in condizione di bisogno al fine di garantire un contributo personalizzato in ragione delle reali esigenze.

La commissione tecnica per la valutazione degli interventi sociali

“Abbiamo scelto di semplificare le procedure, che spesso rappresentavano un ostacolo, in maniera conforme al Regolamento comunale – spiega l’assessora alla Famiglia Marina Zoffoli -. Gli assistenti sociali valuteranno ogni situazione personale e familiare per pianificare un progetto di sostegno adeguato e, se necessario, prolungato nel tempo”. 

Le persone in difficoltà potranno essere aiutate nel pagamento dell’affitto o delle bollette, così come le rette per l’accesso ai servizi. “Gli assistenti sociali valuteranno la situazione debitoria, dando priorità alle scadenze maggiormente urgenti”, argomenta ancora Zoffoli. 

Il fondo da centomila euro è già a disposizione del Settore servizi alla persona e quindi è già possibile farne richiesta. “A questo fondo – conclude l’assessora -, verranno aggiunte anche ulteriori risorse di sostegno. Tanti riccionesi stanno attraversando un momento difficile e riteniamo che sia necessario che l’amministrazione garantisca un aiuto concreto”.