Uno scatto dell'epoca della Biblioteca Gambalunga

Come avvenne in tutta Italia, anche Rimini si riversò nelle piazze e sul lungomare per la notte della Grande Festa.

A 40 anni dalla vittoria dell’Italia ai Mondiali 1982, Rimini torna a sfogliare l’album fotografico di quei festeggiamenti entrati nella storia, non solo calcistica, del nostro Paese.

Intorno alle ore 22 dell’11 luglio 1982, il telecronista Rai Nando Martellini scandì un triplice “Campioni del Mondo!”: l’Italia era campione, avendo appena battuto la Germania (Ovest allora perché la riunificazione sarebbe venuta anni dopo) per 3 a 1. E al termine della finale giocata a Madrid, sull’onda dell’emozione, l’intera Italia e l’intera Rimini si riversò nelle piazze e sul lungomare per la notte della Grande Festa.

Una allegria collettiva (qualcuno scrisse poi che fu l’ultimo momento in cui l’Italia gioì assieme, come comunità) che ebbe la Riviera di Rimini fra i suoi epicentri a livello nazionale.

La sconfitta dei rivali di sempre, i tedeschi, a Rimini ebbe un sapore diverso. Nelle piazze, nei bar e negli hotel, italiani e tedeschi erano assieme davanti alla tv, fianco a fianco. I fotogrammi di quella notte sono indimenticabili perché rappresentano un pezzo della memoria collettiva. E a riguardarli batte ancora forte il cuore.

Ecco alcuni di quegli scatti, tratti dall’archivio fotografico della Biblioteca Gambalunga.