La nuova casa dell'acqua di Scacciano, inaugurata sabato 8 gennaio

Insieme a quella che si sta realizzando a Santamonica, diventano tre le strutture presenti nel territorio comunale di Misano Adriatico

Sabato mattina, 8 gennaio, è stata inaugurata a Scacciano la nuova casa dell’acqua che, insieme a quella in fase di ultimazione a Santamonica, porta a tre il numero delle strutture presenti sul territorio di Misano Adriatico.

All’inaugurazione, insieme al sindaco di Misano, Fabrizio Piccioni, hanno presenziato Tonino Bernabè, presidente della società “Romagna Acque” che ha contribuito all’acquisto e al posizionamento delle due nuove strutture, e Alberto Sebastiani, direttore di “Adriatica Acque”, la società che gestirà l’impianto.

Presenti anche alcuni cittadini che hanno potuto ritirare alcune bottiglie e approfittare della gratuità dell’erogazione dell’acqua, prevista per la mattinata dell’inaugurazione.

Il sindaco di Misano Adriatico, Fabrizio Piccioni, in merito all’installazione della nuova struttura, si è così espresso: “Servono azioni concrete per rendere Misano un Comune sempre più sostenibile dal punto di vista ambientale e questa, unita ad una differenziata al 90% e ad un impegno per la riduzione delle emissioni ambientali, va in questa direzione”, ha proseguito il primo cittadino. Piccioni, ha poi aggiunto: “Vi è un altro aspetto rilevante: l’acqua erogata è quella della nostra rete idrica, un’acqua di ottima qualità e sottoposta a costanti esami, che la rendono molto più controllata rispetto a quelle che stanno per tanto tempo in bottiglie di plastica. L’utilizzo dell’acqua di rete, anche a casa, consente notevoli risparmi dal punto di vista economico e un importante contenimento all’utilizzo della plastica”, ha concluso il sindaco di Misano Adriatico.

Al costo di 0,05€ al litro, è possibile acquistare acqua naturale, frizzante e leggermente frizzante. Inoltre, grazie ad una convenzione stipulata con “Adriatica Acque”, i cittadini potranno richiedere al bar “Scaccianoia” una tessera magnetica ricaricabile, utilizzabile per l’acquisto dell’acqua. La tessera ha un costo iniziale di 5€, comprensivo di 2€ di ricarica.

L’assessore all’ambiente del comune di Misano Adriatico, Nicola Schivardi, ha così commentato la realizzazione della casa dell’acqua: “Come da impegno che ci eravamo presi con la cittadinanza abbiamo installato la prima delle due casine che metteremo in funzione sul territorio. Abbiamo scelto di installarla in questo punto di Scacciano perché si tratta di una zona di passaggio e facilmente raggiungibile, fruibile da più frazioni”, ha dichiarato Schivardi. L’assessore, ha poi proseguito il suo discorso: “Ringrazio ‘Romagna Acque’ per l’importante contributo che ci ha consentito di realizzare questo ulteriore tassello del progetto che ci vede impegnati a ridurre progressivamente l’utilizzo della plastica per diventare un comune sempre più green”, ha concluso l’assessore all’ambiente del comune di Misano Adriatico.