(foto di repertorio)

Gli atenei convenzionati con l’ISS dove poter svolgere questi corsi di specializzazione sono l’Università degli Studi di Modena-Reggio Emilia, l’Università San Raffaele di Milano e l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.

Un importante incremento, per dare nuove opportunità formative ed investire nei medici che daranno forma all’Istituto Sicurezza Sociale del futuro. Il Comitato Esecutivo dell’Istituto per la Sicurezza Sociale ha adottato la delibera che stabilisce i posti riservati per i cittadini sammarinesi o residenti per l’accesso alle scuole di specializzazione per il prossimo anno accademico.
Sono ben 14, i diversi indirizzi opzionati, ciascuno per un posto: Geriatria, Malattie Infettive, Psichiatria, Oncologia, Ginecologia e Ostetricia, Igiene e Medicina Preventiva, Malattie dell’Apparato Respiratorio, Allergologia e Immunologia Clinica, Dermatologia e Venereologia,
Otorinolaringoiatria, Medicina di Emergenza-Urgenza, Pediatria, Neurologia e Urologia.
Gli atenei convenzionati con l’ISS dove poter svolgere questi corsi di specializzazione sono l’Università degli Studi di Modena-Reggio Emilia, l’Università San Raffaele di Milano e l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma.
I posti nelle scuole di specializzazione sono riservati a cittadini sammarinesi oppure a residenti da almeno un anno in territorio che abbiano conseguito la laurea in Medicina e Chirurgia. L’Istituto erogherà direttamente alle Università sede della Scuola di Specializzazione, un contributo annuale pari all’ammontare della retta, che poi lo specializzando sarà tenuto a rimborsare, una volta ottenuta la specialità, entro cinque anni dalla data di sottoscrizione di un contrato di collaborazione con l’ISS.
I neo-laureati in possesso dei requisiti interessati a usufruire di tali posti dovranno presentare apposita domanda di partecipazione al Comitato Esecutivo entro la fine del mese di maggio, indicando la specialità prescelta.
Per maggiori informazioni è possibile contattare la segreteria della Direzione Generale dell’ISS inviando una email all’indirizzo di posta elettronica direzione.generale@iss.sm oppure contattando il numero 0549 994301.

“Questa iniziativa rappresenta un passo importante per la crescita e lo sviluppo di giovani medici – afferma il Segretario di Stato per la Sanità e Sicurezza Sociale Mariella Mularoni -. L’orientamento verso settori specialistici di rilevanza strategica permetterà loro di acquisire competenze specifiche e di contribuire in modo significativo alla salute e al benessere della comunità sammarinese. Siamo orgogliosi di collaborare con prestigiose università italiane e di offrire agli specializzandi sammarinesi le migliori opportunità di crescita per poter eccellere nella loro carriera professionale”.

“L’incremento e la tipologia dei posti di accesso alle scuole di specializzazione conferma l’impegno del Comitato Esecutivo nel portare avanti, anno dopo anno, strategie indirizzate a promuovere la crescita specialistica dei medici sammarinesi, orientandoli verso la scelta di branche specialiste necessarie alle attività dell’ ISS – dichiara il Direttore Generale dell’ISS Francesco Bevere- . Anche in questa occasione, abbiamo posto le basi per garantire, contemporaneamente, i bisogni di assistenza e le giuste ambizioni dei medici sammarinesi, scegliendo partner universitari solidi e affidabili”.