Contagi sotto controllo, situazione generale “confortante”. Fatto il punto sul trasporto scolastico

Si è svolto ieri pomeriggio, in videoconferenza, un incontro della Conferenza provinciale di coordinamento in materia di istruzione, allargata alla ASL e ai referenti del TPL e Trasporto scolastico.

Nell’incontro, coordinato dal Sindaco di Santarcangelo e consigliera provinciale delegata allla programmazione scolastica Alice Parma, si è affrontato il tema della scuola sia dal punto di vista dell’emergenza Covid-19, sia dal punto di vista della possibilità di riprendere la didattica a distanza. Inoltre è stato fatto il punto sul trasporto scolastico.

Per quanto riguarda la situazione contagi, l’ASL ha dichiarato che non ci sono situazione di grave crisi. Qualche caso isolato e qualche classe che ha adottato misure restrittive, ma la situazione generale è confortante.

Per la didattica a distanza esite qualche criticità, in quanto non tutte le scuole sono perfettamente attrezzate per potersi attivare, soprattutto quelle più periferiche. A volte si tratta di un problema legato all’assenza della fibra veloce, anche se si sta facendo il massimo sforzo per avere tutte le scuole superiori della provincia connesse e Lepida sta lavorando per questo obiettivo.

Infine sul trasporto scolastico si è preso atto che dopo la difficile fase dell’inizio della scuola, la situazione ora si è stabilizzata. Non si verificano più situazioni di crisi particolari. L’orario definitivo da parte delle scuole ha consentito di organizzare al meglio le corse. Oggi si contano 38 corse aggiuntive , 35 di Start e 3 di Valmabus, per un totale di 7380 corse in più.

La situazione viene costantemente monitorata per risolvere giorno per giorno i problemi che dovessero presentarsi, anche alla luce di eventuali nuove norme.

La Provincia verificherà anche alcune questioni puntuali segnalate dai Sindaci, in collaborazione con AMR e Start.

Infine, buone notizie sul fronte dei controlli fatti sui mezzi, anche oggi la Polizia stradale ha controllato 4 mezzi del TPL di Start e il numero dei passegegri era nella norma della capienza entro l’80%.