Fabio Arcangeli, già Direttore della Dermatologia di Rimini e di Cesena, già Presidente della Associazione Italiana Dermatologi Ospedalieri e della Società Italiana di Dermatologia Pediatrica

Nel  corso degli anni il congresso ha registrato, anche grazie alla sua impostazione pratica e fortemente interattiva, il gradimento di un numero crescente di partecipanti, raggiungendo nelle edizioni immediatamente precedenti la pandemia oltre 1.200 presenze

Prenderà il via domani, venerdì 24 maggio, e proseguirà anche nella giornata di sabato 25 maggio all’interno del Palazzo dei Congressi di Riccione il XXIV Convegno Nazionale di Dermatologia per il Pediatra. “Il Convegno si rivolge soprattutto a pediatri di libera scelta e pediatri ospedalieri con l’intento di promuovere un aggiornamento scientifico pratico, capace di elevare la qualità dell’intervento diagnostico e terapeutico del pediatra quando chiamato ad assistere le principali patologie cutanee dell’infanzia. Si tratta di patologie di impatto quotidiano e sovente di grande rilevanza sociale”, osserva il presidente del Convegno, il professore Fabio Arcangeli, già Direttore della Dermatologia di Rimini e di Cesena, già Presidente della Associazione Italiana Dermatologi Ospedalieri e della Società Italiana di Dermatologia Pediatrica, insegnante presso l’Università Marconi di Roma e attualmente Presidente della World Health Academy of Pediatric Dermatology. 

Nel  corso degli anni il Convegno ha registrato, anche grazie alla sua impostazione pratica e fortemente interattiva,  il gradimento di un numero crescente di partecipanti, raggiungendo nelle edizioni immediatamente precedenti  la pandemia oltre 1.200 presenze. La XXIV edizione, dal titolo “Dalla morfologia alla diagnosi. Le note  della Dermatologia” sarà articolata in sessioni tematiche in unica sala plenaria, riservando ampio spazio di tempo alla  discussione, tanto quanto concesso ai relatori, fra i più rappresentativi della Dermatologia Pediatrica italiana. 

In ragione della sempre crescente partecipazione di pediatri giovani e di specializzandi in pediatria e in  dermatologia, la sessione di apertura sarà dedicata in questa edizione al riconoscimento delle lesioni  elementari e al ragionamento diagnostico in dermatologia pediatrica. 

Gli altri temi trattati riguarderanno le  principali patologie infiammatorie e non della cute. Sono previste inoltre sessioni di casistica clinica presentata con modalità interattiva, una sessione riservata a specialisti di altre discipline (allergologia, ortopedia, endocrinologia). Nel pomeriggio di domani, venerdì 24 maggio, inoltre, si svolgerà un Forum sul tema  “Alimentazione, apparato digerente e cute” nel corso del quale si affronteranno tematiche fra le  quali la relazione del professor Diego Peroni che tratterà anche della gestione dietetica delle manifestazioni  dermatologiche dell’Apl (allergia alle proteine del latte vaccino), seguiranno due corsi di aggiornamento  interattivi in tema di dermatoscopia, esame con luce di Wood, medicazioni e piccola chirurgia ambulatoriale,  prevenzione e trattamento delle cicatrici patologiche, riservate a un numero limitato di partecipanti (100 per  ogni gruppo) i quali saranno poi organizzati in piccoli gruppi per svolgere percorsi diagnostici e terapeutici  specifici con l’aiuto degli esperti.