Vaccini Coronavirus (foto di repertorio)

In arrivo le dosi per operatori sanitari e fasce deboli.

La Segreteria di Stato per la Sanità e Sicurezza Sociale e la Segreteria di Stato per gli Affari Esteri esprimono grande soddisfazione per il raggiungimento di un’intesa di fondamentale rilevanza in questa fase pandemica, frutto di un intenso lavoro politico-diplomatico e che si pone quale nuovo importante tassello nei rapporti tra San Marino e Italia. 

Il Segretario di Stato per la Sanità e la Sicurezza Sociale Roberto Ciavatta e il Ministro per la Salute italiano Roberto Speranza hanno siglato oggi il Protocollo d’Intesa per l’acquisto da parte della Repubblica di San Marino dei vaccini anti-SARS-CoV2.

L’intesa, raggiunta con reciproca soddisfazione, consentirà a San Marino di ricevere a breve le prime dosi da somministrare a medici, operatori sanitari e socio-sanitari oltre che ai degenti delle residenze per anziani e delle strutture per disabili secondo il piano nazionale sammarinese. Successivamente la somministrazione proseguirà per fasce d’attenzione fino all’auspicata immunità di comunità che ci consentirà il lento ritorno alla normalità.

 “Il Protocollo d’Intesa siglato oggi -ha affermato il Segretario di Stato Roberto Ciavatta- segue quello del 26 marzo scorso e certifica il rapporto di collaborazione e fiducia reciproca fra la Repubblica di San Marino e l’Italia. Permettetemi di esprimere grande soddisfazione per l’avvenuta firma e, soprattutto, per la possibilità di annunciare l’avvio, in tempi brevissimi, della campagna vaccinale che ci aiuterà a combattere e, auspichiamo a sconfiggere, la pandemia”.

 “Si tratta di una firma importante per la Repubblica di San Marino,-ha dichiarato il Segretario di Stato Luca Beccari- che si inserisce nell’ambito delle attive collaborazioni e delle intese intervenute con lo Stato italiano, nostro principale partner anche nella lotta alla pandemia; lotta tutt’altro che sconfitta nello scenario globale e che auspichiamo possa al più presto concludersi nell’interesse di tutti i cittadini anche grazie alla campagna vaccinale in avvio e alle già attive misure di prevenzione e contenimento”.