La città prende vita con sette giorni di mostre, proiezioni, incontri con gli autori, rassegne, laboratori. In piazzale Fellini appuntamento con Riminicomix, tra concerti, raduni di appassionati, contest  

Torna Cartoon Club, il Festival Internazionale del cinema d’animazione, fumetto e games. 

Il Festival festeggia quest’anno l’ambito traguardo dei 40 anni e oltre ai 200 cortometraggi in animazione provenienti da tutto il mondo, sarà affiancato, come di consueto, da Riminicomix, con la sua mostra mercato, i suoi concerti, spettacoli, incontri, concorsi e cosplay convention. 

Per una settimana, dal 15 al 21 luglio, Rimini si trasforma in un punto di riferimento per un pubblico di appassionati, curiosi e non solo: in diverse location sparse per la città – da piazza Malatesta all’Arena Francesca da Rimini, passando per Piazzale Fellini, la Biblioteca Gambalunga, la Corte degli Agostiniani, i Musei della Città e Augeo Art space fino ad arrivare alla spiaggia –  vengono proiettati film, cortometraggi animati provenienti da tutto il mondo, con presentazione di ospiti italiani, premi e riconoscimenti oltre a concerti, incontri con autori, registi e case editrici. 

Questa 40esima “edizione XL” è un anniversario importante che pone l’evento riminese tra gli appuntamenti più longevi non soltanto in Italia ma anche in Europa. Un grande traguardo che è stato riconosciuto dalla città di Rimini che ha assegnato al Festival la massima onorificenza dal comune di Rimini: il “Sigismondo d’Oro”. 

Cartoon Club è organizzato dall’Associazione Acli Arte e Spettacolo aps sede provinciale di Rimini e vanta numerose collaborazioni e partnership pubbliche e private con prestigiose realtà nazionali e internazionali. 

I numeri della 40esima edizione 

Rimini si prepara all’invasione degli amanti di fumetti, cartoon, animazione: previste circa 150mila presenze distribuite nell’arco della settimana. In arrivo oltre 100 grandi ospiti nazionali ed internazionali: Junichi Hayama, Vittorio Giardino, Simone Massi, Vince Tempera, Silver, Luca Enoch, Pietro Ubaldi, Fabrizio Mazzotta, Il Baffo, Moreno Burattini, Cristina d’Avena, Giorgio Vanni e tanti altri.  

Otto i concorsi in programma, in scena 200 cortometraggi da 50 paesi. In città troveranno spazio a 6 grandi mostre.  

Cinema e fumetti contro la guerra: il tema dell’edizione 2024 

Da sempre, Cartoon Club si caratterizza per una fortissima vocazione sociale, e spesso anche in passato è diventato il palcoscenico dal quale lanciare messaggi e provocazioni legate all’attualità, andando oltre la semplice dimensione ludica per generare un cambiamento attraverso arte e cultura.   

Il tema centrale di questa nuova edizione è “NO WAR: Cinema d’Animazione e Fumetti contro la Guerra”: si intende in questo modo promuovere una cultura di pacifica convivenza attraverso l’arte, ponendo l’accento sulla tolleranza e la comprensione reciproca come antidoti agli impatti devastanti della guerra sulle comunità e sui bambini.  

Gli omaggi ai miti dei cartoon 

Indimenticabili protagonisti di cartoon, anime e fumetti, amati da generazioni di bambini (e non solo). Saranno loro le ‘stelle’ della 40esima edizione di Cartoon Club. Sei anniversari per celebrare altrettanti personaggi che hanno fatto la storia dell’animazione e del fumetto, in Italia e nel mondo: Paperino (90 anni), Mafalda (60 anni), Lupo Alberto, Hello Kitty, il Grande Mazinga (50 anni) e Ken il Guerriero (40 anni della serie animata).   

In particolare a Mafalda è la creatura sagace e ironica nata dalla matita di Quino, il Festival dedica una serie di iniziative: 

MOSTRA IN SPIAGGIA “MAFALDA – UNA BAMBINA DALLA PARTE DELLE DONNE” IN collaborazione con Piacere Spiaggia Rimini  

5 luglio – 15 settembre / BAGNI DAL 100 al 150  

INSTALLAZIONE: IL MONDO DI MAFALDA A CASTEL SISMONDO  

15 – 21 luglio / Piazza Malatesta esterno di Castel Sismondo (Centro Storico)  

Una coinvolgente installazione con sagome a grandezza naturale di Mafalda e dei suoi cari compagni d’avventura fa rivivere il fascino e l’umorismo delle sue storie in un modo completamente nuovo e immersivo.  

GRANDI PROIEZIONI: MAFALDA CONQUISTA IL CASTELLO  

15 – 21 luglio dalle ore 21:00 alle 24:00 
Castel Sismondo (Centro Storico) 

i disegni di Mafalda prendono vita sull’imponente torre maggiore del Castello Malatestiano mescolandosi con le sfumature dell’architettura rinascimentale e creando un’esperienza visiva unica 

Il manifesto dell’edizione 2024 porta la firma del maestro Giardino 

In occasione dei suoi 40 anni, Cartoon Club ha chiesto di realizzare l’illustrazione del manifesto a un riconosciuto maestro del fumetto internazionale: Vittorio Giardino. Il grande disegnatore ha deciso di ritrarre una delle sue affascinanti ragazze intenta a leggere un fumetto mentre prende il sole su un pedalò, con il lungomare di Rimini sullo sfondo, dove si ergono maestose le icone architettoniche della città: la ruota panoramica e il Grand Hotel. A Giardino sarà dedicata una mostra personale con un’ampia selezione di tavole originali che ripercorrerà la sua luminosa carriera. L’esposizione sarà allestita presso la galleria Augeo Art Space (Corso d’Augusto 217) e visitabile a ingresso libero dal 15 luglio al 18 agosto. L’autore sarà presente a Rimini sabato 20 luglio per incontrare i lettori. 

I premi 

Il Festiva assegna quest’anno 2 premi alla carriera  

PREMIO ALLA CARRIERA PER IL CINEMA D’ANIMAZIONE: SIMONE MASSI  

illustratore e autore di film di animazione Simone Massi è uno dei più grandi animatori indipendenti italiani a livello internazionale, con all’attivo 800 premi vinti in tutto il mondo, inclusi un David di Donatello e quattro Nastri d’Argento.  

Evento speciale la proiezione del suo primo lungometraggio animato: INVELLE. Il film intenso e profondo racconta, tra memoria e miserie, il Novecento attraverso le storie di tre bambini di epoche diverse tra la prima, la seconda guerra mondiale e gli anni di piombo fino all’uccisione di Aldo Moro  

PREMIO ALLA CARRIERA PER LA LETTERATURA A FUMETTI: VITTORIO GIARDINO 

Vittorio Giardino è nato nel 1946 a Bologna, è un rinomato e raffinato autore italiano di fumetti. Giardino è noto anche per il suo stile che aderisce alla “linea chiara”. I suoi lavori sono tradotti in 14 lingue e pubblicati in 18 paesi.   

Nell’ambito del festival vengono assegnati il Premio Cartoon Club (dedicato ai film d’animazione prodotti da registi professionisti e case di produzione italiane ed estere), il Premio Signor Rossi (dedicato ai film d’animazione prodotti da studenti di scuole d’animazione italiane ed estere), il Premio Cartoon Junior (per i cortometraggi realizzati dai bambini nei laboratori di cinema d’animazione svolti nelle scuole elementari e medie), il Premio Cartoon Kids-Iunior TV (per i film d’animazione destinati a un pubblico fra i 5 e gli 11 anni), il Premio Panorama Internazionale 2024 (cortometraggi d’animazione non in concorso), il Premio “Franco Fossati” (dedicato alle opere originali di saggistica e critica del fumetto di autori italiani pubblicate nel biennio 2022/2023), il Premio Fede a strisce “Famiglia Ramberti” dedicato alle opere a fumetti di ispirazione cristiana, il Premio Cartoon Club per l’Ambiente-Romagna acque e il Premio speciale RomagnaBanca al film Sapiens?, ultimo capolavoro di Bruno Bozzetto.  

La serata di premiazione con Vince Tempera 

La serata di premiazione del Festival avrà luogo presso la suggestiva Corte degli Agostiniani sabato 20 luglio alle 21.15. In questa occasione, il pubblico avrà modo di partecipare a un evento speciale dedicato a una vera e propria icona della musica italiana come Vince Tempera. Compositore di canzoni e centinaia di colonne sonore per il cinema, è anche autore di famose sigle per cartoni animati. Oltre a essere un talentuoso tastierista e arrangiatore, ha collaborato con artisti del calibro di Lucio Battisti, Mina e Francesco Guccini. Per oltre 40 anni, inoltre, è stato uno dei principali direttori d’orchestra del Festival di Sanremo. 

Le mostre 

Tengo la posizione. Simone Massi disegnatore e animatore resistente 

Dal 04 maggio al 28 luglio 

Presso Museo della città – Via Luigi Tonini, 1 

Mafalda una bambina dalla parte delle donne 

Dal 04 luglio al 14 settembre 

Presso bagni 100-151 – Viale Regina Margherita 

Installazione: il mondo di Mafalda a Castel Sismondo 

Dal 14 luglio al 20 luglio 

Presso Castel Sismondo – Piazza Malatesta 

Vittorio Giardino, l’eleganza del fumetto 

Dal 15 luglio al 18 agosto 

Presso Augeo Art Space – Corso d’Augusto, 217 

In prima linea: fumetti e cartoon contro le guerre 

Dal 15 luglio al 21 luglio 

Presso Sala Mostre Chiesa Sant’Agostino – Via Cairoli 41 

Alfredo Castelli – omaggio all’uomo del mystero 

Dal 18 luglio al 20 luglio 

Presso Palazzo Del Turismo – Palazzina Roma – Piazzale Federico Fellini n. 3 

Riminicomix e Cosplay Convention 

Riminicomix 2024 si svolgerà a Rimini nel consueto contesto di Parco Federico Fellini dal 18 al 21 luglio 2024, all’interno del programma degli eventi di Cartoon Club. L’ingresso, come sempre, è gratuito. La mostra mercato è aperta ogni giorno dalle 17 a mezzanotte. Saranno quattro giornate di divertimento assicurato, tra contest per cosplayer professionisti e non, k-pop, j-pop, raduni a tema, con la supervisione e il coordinamento artistico degli spettacoli in collaborazione con Epicos, Ocha Caffè Associazione Italia Giappone e K-ble Jungle. Ampio spazio è dedicato anche ai Games, con i tornei di Riot Games, l’area retrogaming, i giochi da tavolo con Play on tour di Ludo Labo e uno spazio dedicato a Xplore Parkour sulle orme di Assassin’s Creed. Inoltre, sarà possibile partecipare al Visit Romagna Cosplay Photo Contest e vincere il prossimo soggiorno a Riminicomix 2025. Non mancherà la Self Area, dove gli artisti emergenti si incontrano per presentare le loro opere e interagire con il pubblico. Crossover Universo Nerd, il format televisivo che dà voce alle diverse sfaccettature della cultura pop, torna a Riminicomix con una serie di appuntamenti che permetteranno ai fan di incontrare il team protagonista del programma. Prosegue la collaborazione con Comics Festival Community, la rete dei festival più importanti del settore. Infine quest’anno Riminicomix ha potuto fare affidamento su un’innovativa strategia di comunicazione digital e sviluppo commerciale grazie a Holly Agency, in un percorso continuo di crescita per uno degli eventi di punta della cultura pop d’Italia.  

I concerti 

Ricco il programma di concerti, che faranno emozionare e cantare il pubblico dello Show & Music Stage in piazzale Fellini. 

Show & Music Stage  

Giovedì 18 luglio – ore 21:00 MAI DIRE GOKU SHOW  

Venerdì 19 luglio – ore 22:00 ALTERIUM IN CONCERTO  

Sabato 20 luglio – ore 22:00 CRISTINA D’AVENA SPECIAL GUEST  
 
Domenica 21 luglio – ore 22:00 GIORGIO VANNI & I FIGLI DI GOKU – SPECIAL GUEST: AMMIRAGLIO MAX  
 
 

Gli albi speciali a fumetti 

Gli albi speciali a fumetti sono una delle caratteristiche di Riminicomix. Si tratta di storie inedite, realizzate appositamente per il festival e la mostra-mercato, con protagonisti personaggi del comicdoom che vivono avventure a Rimini e sulla Riviera Adriatica. 
Due gli albi previsti per l’edizione XL. Il primo è un sentito omaggio ad Alfredo Castelli e alla sua fantasia. Da un’idea del grande sceneggiatore scomparso, Stefano Fantelli ha sceneggiato l’albo “Il tesoro di Rimini”, uno straordinario romanzo di avventura piratesca. Il Docteur Mystère e il fido Cigale giungono sulla costa riminese per aiutare una bellissima giovane donna a ritrovare il marito scomparso. Ma dovranno fare i conti con i pirati e un corsaro tutto particolare. 
Don Camillo è il protagonista del secondo albo, nella collana pocket che ospita le storie più noir dell’indimenticato protagonista dei romanzi di Giovanni Guareschi. “Litigare è necessario” è la versione a fumetti dell’episodio 300 del Mondo piccolo. Sceneggiato da Davide Barzi per lea matite di Francesco Petronelli, ha per co-protagonista Biasca, un irascibile e prepotente, noto per le sue bestemmie che “fanno crepare i vetri delle finestre a tre chilometri di distanza” per citare Guareschi. Sul finire della guerra fredda la sinistra cercava di adottare rispetto nei confronti dei cattolici, in una forma di coesistenza competitiva. Ma Biasca “era il più tremendo riguardo alla religione e ai preti. Tanto tremendo che, quando incominciò la storia della distensione, Peppone è costretto a chiamarlo all’ordine…”.