Dal 17 al 19 maggio in viale Bovio un lungo racconto delle eccellenze emiliano romagnole. Mirko Casadei: “A Cattolica faremo il brindisi ufficiale dei 70 anni di Romagna Mia”

Il Wein Tour brinda alla sua ottava edizione e ai 70 anni di Romagna Mia. Tutto è pronto per l’evento dedicato alle eccellenze vitivinicole e al buon cibo della regione, e come un inno si intitola “Romagna mia… un canto diVino lungo 70 anni”.

L’evento è stato presentato questa mattina al Palazzo del Turismo di Cattolica dall’Assessore al Turismo, Alessandro Belluzzi, dalla Dirigente del settore Turismo, Claudia Rufer, dall’erede dell’Orchestra Casadei, Mirko Casadei, dall’organizzatrice dell’evento, Veronica Pontis eiresponsabili del comitato Cuore di Cattolica.

Il Wein Tour, che si terrà dal 17 al 19 maggio lungo viale Bovio, unisce con un fil rouge del gusto il territorio emiliano-romagnolo da Piacenza a Cattolica e nel tempo ha conquistato un ruolo di riferimento nella promozione della cultura del vino regionale, consolidandosi come un momento di aggregazione e di divulgazione del bere consapevole e di qualità. Gli appassionati del buon vino e della gastronomia troveranno quest’anno 63 produttori con le loro migliori etichette, street food d’autore in collaborazione con l’associazione Chef to Chef, inoltre seminari con i più noti sommelier e wine maker, e lo show con la partecipazione speciale di Mirko Casadei, ospitati nel nuovo contenitore e cuore pulsante dell’evento, l’Arena del Wein Tour.

Le cantine e le masterclass. Il Wein Tour è un punto di riferimento sia per i wine lovers, sia per i migliori produttori, e le 63 cantine dell’ottava edizione rappresentano le eccellenze dell’Emilia-Romagna. Da segnalare, fra gli altri, la partecipazione sempre più vasta di associazioni e consorzi per la valorizzazione dei vitigni e delle produzioni autoctone, come RiminiRebola, Terre di Predappio e i Vignaioli di Bertinoro.

Il format della kermesse, accanto alle degustazioni di vini e prodotti tipici, propone masterclass con relatori del settore vitivinicolo ed esperti di alto livello, che quest’anno saranno ospitati nell’Arena del Wein Tour, al centro di viale Bovio, e saranno focalizzati in particolare sui diversi terroir dell’Emilia-Romagna. Si inizia venerdì 17 maggio alle 17.30 con Bertinoro, spungone sale e calore” a cura di Gennaro Cirillo; alle 19 “L’identità dell’Albana di Brisighella” a cura di Cesare Gallegati e Paolo Babini. Sabato 18 maggio alle 15,30 “I Vini dell’Emilia” a cura di Bruno Piccioni e Roberto Gardini; alle 17 “Rimini Rebola: tra le colline e l’Adriatico”, un viaggio tra i sapori con tre produttori storici; alle 19 “Le Voci di Predappio” con Francesco Falcone. Domenica 19 maggio alle 15,30 “Tutte le Sfumature del Sangiovese” a cura di Bruno Piccioni. I seminari sono su iscrizione al costo di 10 euro, per iscriversi occorre inviare una mail a seminariweintourcattolica@gmail.com. I posti sono limitati.

Il talk show.  Al Wein Tour Cattolica quest’anno si brinderà al 70° anniversario di “Romagna mia” con uno speciale talk show in scena sul palco dell’Arena domenica 19 maggio alle 18“Romagna mia… un canto diVino lungo 70 anni” vedrà protagonisti Mirko Casadei, accompagnato da Stefano Giugliarelli (voce e chitarra) e Marco Lazzarini (sax e clarinetto), e ancora Andrea Barbi, conduttore e autore televisivo che presenterà il talk show, e il cantautore emiliano Marco Ligabue, fratello di Luciano, ambasciatori ufficiali dei prodotti DOP e IGP dell’Emilia-Romagna. A raccontare i vini di Romagna sarà Luca Gardini, il primo critico italiano a entrare a far parte della lista dei critici enologici di Wine Searcher.

Street food d’autore. Il Wein Tour si lega sempre più al territorio e quest’anno coinvolge l’associazione Chef to chef-Emiliaromagnacuochi per valorizzare ancor più la cultura enogastronomica dell’Emilia Romagna. Nelle osterie di viale Bovio gli chef prepareranno piatti tipici rivisitati a base di prodotti a km 0, da accompagnare alle degustazioni di vini delle migliori cantine regionali. Tra i partecipanti Omar Casali chef del ristorante Maré di Cesenatico e Giuseppe Gasperoni chef consultant, Stella Michelin con il Povero Diavolo di Torriana.

L’ingresso alla manifestazione è libero. Al costo di 18 euro è possibile acquistare il kit di degustazione che comprende una sacca con calice e 6 ticket di degustazione vini.

L’evento è promosso dal comitato “Cuore di Cattolica” e dall’organizzatrice di eventi Veronica Pontis in collaborazione con l’Amministrazione comunale e il contributo della Regione.

Servizio trenino. Il trenino passeggerieffettuerà serviziodalle 16 alle 20 con corse ogni 30 minuti dalla fermata dell’Acquario di Cattolica, proseguendo per via Del Prete, passando per il centro fino alla fermata vicino all’hotel Kursaal e ripartendo per verso il porto, Comune e via Carducci. Costo corsa singola 5 euro, andata e ritorno 8 euro.

Le dichiarazioni

Sindaca Franca Foronchi e assessore al Turismo, Alessandro Belluzzi: Dopo il debutto adrenalinico di maggio con l’Inferno Beach Run e la Granfondo degli Squali Trek, Cattolica è di nuovo pronta per un terzo week end d’eccezione, questa volta con un evento dedicato al gusto e ai sapori, ma tramite il quale si racconta, al pari delle manifestazioni sportive, il nostro territorio. Il Wein Tour è un festival strategico dal momento che il turismo enogastronomico è uno degli assi fondamentali della nostra offerta. Il vino è un prodotto che racconta un territorio e al Wein Tour sono presenti le cantine della Romagna. È un modo per gustare e conoscere un luogo attraverso la sua cultura del cibo e in questo caso del bere, ma di qualità e consapevole. Quest’anno poi, abbiamo un’edizione speciale che celebra il compleanno di una musica che come nessun’altra è icona di tutta la Romagna e canta un intero territorio: i 70 anni di Romagna mia, il -canto diVino che festeggeremo insieme con Mirko Casadei, erede dell’Orchestra Casadei e portavoce della Romagna nel mondo. Come Amministrazione, continueremo a sostenere con convinzione questo evento che è la dimostrazione di come la sinergia tra pubblico e operatori privati possa mettere in campo iniziative che portano beneficio all’intera collettività”.

Veronica Pontis, organizzatrice dell’evento: “Questa Edizione è un grande inno alla nostra regione, a partire dalla celebrazione di domenica dei 70 anni di Romagna Mia in compagnia di Mirko Casadei. Cattolica si conferma sempre più un punto di riferimento nel settore dell’enogastronomia registrando un record di cantine iscritte; questo ci rende fieri non solo per il numero ma per il fatto che al Wein Tour sono sempre più rappresentati e raccontati i vari territori di produzione tipici, dal riminese fino al modenese, passando per Bertinoro e Predappio. Per una celebrazione a tutto tondo del nostro territorio, quest’anno abbiamo inoltre coinvolto l’associazione Chef to chef – emiliaromagnacuochi, che proporrà rivisitazioni d’autore degli street food tipici romagnoli. Il Wein Tour è anche un importante appuntamento formativo, con un ricco programma di masterclass con relatori di spicco. Ogni anno coroniamo quello che era il nostro pensiero iniziale, non tanto quindi proporre solo degustazioni, ma promuovere la cultura delle eccellenze della nostra terra. La nostra è una regione che ha tanto da raccontare, dalla collina al mare, e il Wein Tour fa questo: porta il meglio dei terroir in riva al mare, unendo in un unico grande racconto il meraviglioso territorio da Piacenza a Cattolica, nella convinzione che la destinazione mare non possa vivere senza il connubio con la destinazione entroterra”.

Mirko Casadei: “Questo è un anno importante per noi e per la nostra musica, che da sempre è l’inno all’allegria, del buon umore e dell’accoglienza; quanti sono venuti in vacanza in riviera e se ne sono andati via con Romagna Mia nel cuore. Romagna Mia che è diventata anche l’inno della solidarietà dopo l’incredibile alluvione dell’anno scorso, abbiamo visto gli “angeli del fango” arrivati da tutta Italia per dare una mano, cantare Romagna Mia commuovendo tutto il mondo. Il Presidente Sergio Mattarella l’ha citata nel discorso di fine anno, noi l’abbiamo celebrata al Festival di Sanremo, e adesso arriviamo a Cattolica. Sarà un momento di allegria e di condivisione, parleremo di musica, canteremo le nostre canzoni, io vi porterò qualche musicista dell’orchestra Casadei, e con gli altri ospiti coinvolgeranno il pubblico cercando di raccontare al meglio questo territorio meraviglioso. Faremo il brindisi ufficiale di Romagna Mia e lo faremo nel luogo più adatto per farlo, in mezzo a tutte le cantine vinicole dell’Emilia Romagna, brinderemo a questa canzone ma anche all’inizio della stagione e dell’estate”.

Le cantine del Wein Tour 2024

Rebola: Case Mori, Le Rocche Malatestiane, Podere Vecciano, Tenuta Santini, Agricola I Muretti, Cantina Fiammetta, Cantina Franco Galli, Enio Ottaviani, Fattoria Poggio San Martino, Cà Perdicchi, Cantina Pastocchi, Podere Dell’Angelo, San Rocco, San Valentino, Tenuta Santa Lucia

Vignaioli di Bertinoro: Giovanna Madonia; Maria Galassi Az.Agr. Biologica; Tenuta La Viola; Tenuta Villa Trentola – cantine e vigneti; Celli Az. Agr. Biologica Bertinoro; Tenuta de Stefenelli

Terre di Predappio: Poderi Dal Nespoli; La Collina Del Tesoro; Vini De Mastro; Fattoria Nicolucci; Tenuta Piccolo Brunelli Zanetti Protonotari Campi; Le Caminate; Condè; Chiara Condello; Tenuta Pandolfa; Noelia Ricci; Sabbatani; Cantina Sociale Forlì Predappio; Drei Donà – Tenuta; La Palazza; Stefano Berti

Enoarkè: Drei Donà; Fattoria Zerbina; Tre Monti

Sadivino – Cantine Leonardo; Fattoria Nicolucci Di Nicolucci Alessandro; Cantina Gallegati – Cantina Vespignano; Agricola Terrabusi Srl; Fondo San Giuseppe; Tenute Bacana – Tenute Tozzi; Tenuta Casali; Poderi Dal Nespoli; I Sabbioni Soc. Agricola ss; Tenuta Biodinamica Mara; Bolé – Cantina Braschi – Tenuta Masselina; Nero Del Bufalo;  Az. Agricola Pecci; San Valentino Azienda Agricola Bio; Cantina Franco Galli; Enio Ottaviani Vini e Vigneti; Cantina della Volta; Francesco Bellei & C.;  Cantine Riunite & Civ S.c.agr.; Lodi Corazza; Cantina Ventiventi; Luretta – Castello di Momeliano.