La spiaggia e il lungomare affollato, gli eventi gremiti di persone, dalla festa del Beato Alessio a “Io, tu e…le rosole” alla solidarietà del concerto “Voci in missione”: il pienone sotto il sole di Riccione 

Un altro fine settimana straordinario per Riccione che, grazie al meteo favorevole con temperature quasi estive, ha visto la città gremita di persone, dal lungomare alla spiaggia, dalle vie del centro fino al Paese.

Numerose le persone che, già costume, si sono godute la spiaggia sotto il sole splendente di Riccione. Grande partecipazione di pubblico anche agli eventi in programma nel fine settimana in città che ha accolto i visitatori fra le installazioni botaniche e colorate del centro, le vetrine dei negozi in outfit già estivi e i locali con i dehor affollati. 

Nella serra del giardino di Villa Mussolini, che in primavera si è trasformato in uno scrigno verde per il relax a due passi dal mare, sono proseguiti sabato mattina e domenica pomeriggio i laboratori creativi a tema botanico a cura di eStudio per grandi e piccoli.  Gli appuntamenti proseguiranno anche il prossimo weekend: sabato 13 e domenica 14 aprile.

Beato Alessio e Io, tu e le rosole

Grande successo di visitatori anche per l’amato appuntamento con la tradizione, svoltosi nel fine settimana a Riccione Paese, con la Festa del Beato Alessio e “Io, tu e…le rosole”, l’iniziativa dedicata ad una delle specialità della tradizione gastronomica romagnola: il cassone con le rosole. Una grande folla ha gremito per tutte le tre giornate di festa Corso Fratelli Cervi, fra bancarelle, stand gastronomici, musica e animazione per grandi e piccoli. Una numerosa folla di fedeli e ospiti ha partecipato anche alle celebrazioni religiose e ai festeggiamenti che hanno celebrato il Beato Alessio, protettore della città, nella parrocchia San Martino di viale Diaz. In viale Diaz si è svolta la benedizione di decine di auto d’epoca.

In spiaggia si è chiusa domenica scorsa l’edizione 2024 del Beachline Festival con la partecipazione di oltre 1.500 atleti provenienti dal nord Europa.

Nel giardino di Villa Lodi Fè, domenica 7, grande successo anche per “Voci in missione”, il concerto dedicato al 44° Campo lavoro missionario che il 13 e 14 aprile interesserà tutta la Diocesi di Rimini e i centri di raccolta allestiti nei diversi comuni. Protagonisti dell’evento musicale sono stati i giovani artisti della scena urban pop e hip-hop di Riccione e dintorni: Gioia Zeqaj, in arte Gioia, diciottenne di Morciano di Romagna che ha debuttato con il suo primo singolo Occhi grandi sulle piattaforme online, Michele Savorgnan, in arte Savo, classe 2006, accompagnato da cinque musicisti, Beart, riccionese classe 1999 che con il suo swing rap è reduce da un tour estivo in giro per l’Italia e Galliano 1, il collettivo artistico formato da Bode, Berna, Ciavatz e Dandi. Sul palco anche il dj Marco Corona e Davide Biagini, in arte Biacs, che hanno condotto l’evento. Hanno collaborato agli allestimenti anche la giovane squadriglia delle “Pantere” del gruppo Scout dell’alta Valconca. Durante il concerto erano aperte anche le bancarelle del mercatino del Campo lavoro missionario che hanno ricordato l’importante appuntamento con la raccolta del prossimo weekend. L’iniziativa è stata una straordinaria occasione per avvicinare il mondo giovanile del territorio, quello musicale e quello del volontariato, sotto l’egida dell’impegno sociale, della solidarietà e dell’amicizia.