Completamente rinnovato, il parco riaprirà sabato 20 aprile con tante novità: ecco quali

Dopo uno stop forzato a causa dei danni subiti dall’alluvione dello scorso anno, riaprirà il 20 di aprile il parco divertimenti Rimini Avventura, di proprietà della Cooperativa Sociale Cento Fiori e situato nel cuore del parco XXV aprile, in via Galliano 19. E’ stato trovato un accordo per la gestione e la promozione con il Franchise Top Adventure Park, già gestore dei parchi di San MarinoRiccionePesaro e Lido di Spina che garantirà elevanti standard di professionalità e sicurezza e 18 anni di esperienza.

Esprimono tutta la loro soddisfazione i presidenti delle due realtà coinvolte Cristian Tamagnini della Cooperativa Sociale Cento Fiori e Alfredo Manzaroli della Top Adventure Park: «E’ la prosecuzione di un percorso di collaborazione e amicizia che dura da 10 anni. Per la sua centralità e impostazione il parco si sposa perfettamente con la filosofia di entrambe le nostre realtà che pur essendo molto diverse hanno quali capisaldi l’ecosostenibilità e la transizione ecologica, anche nel settore del divertimento».

Il parco, completamente rinnovato, riaprirà sabato 20 aprile con tante novità, prima fra tutte il ritorno del percorso Terminator, il più lungo e amato con oltre 300 mt di carrucole complessive, un’area ricettiva e la possibilità di abbonamenti agevolati per residenti ed avventori abituali. Un importante presidio sia per gli utenti del posto che per i turisti che troveranno arricchita l’offerta ricettiva della Riviera con un parco ecologico a km zero.

«Rimini Avventura è un tassello fondamentale nel nostro investimento nel recupero dell’area del vivaio – ha detto Cristian Tamagnini – Solo qualche anno fa era un’area degradata, ora con La Serra Cento Fiori è costantemente presidiata, con Rimini Avventura è diventato un luogo di divertimento e svago per i bambini e famiglie, e dal 25 aprile in poi, un luogo di appuntamenti di musica e cultura, che quest’anno inizia con i concerti de Lo stato Sociale e dei Legno durante il ponte della Liberazione, fino alla fine di agosto».