Palazzo del turismo di Riccione (foto amanera)

Un mese di incontri settimanali e a Pasqua 4 giorni di festival al Palazzo del Turismo

In marzo Riccione si trasforma per la prima volta nella capitale del fumetto, ospitando grandi autori di graphic novel, illustratori di fama, giovani artisti in ascesa, case editrici e un grande pubblico di lettori, appassionati e aspiranti fumettisti. Si inaugura sabato 2 marzo al Palazzo del Turismo “Fumetti Futuri”, il nuovo festival che vuole mostrare il lato più fresco della produzione fumettistica, presentare le novità editoriali e parlare di progetti futuri, affrontando attraverso questo genere anche temi come le donne e la parità, l’alluvione in Romagna e il volontariato, la spiritualità, l’ecologia, la forza della disabilità. Promosso dall’associazione Amuse-Amici dei Musei di Riccione e Valconca, con la direzione artistica di Niccolò Tonelli, illustratore e fumettista, “Fumetti Futuri” proporrà ogni sabato mostre, incontri e presentazioni, culminando in quattro giorni di eventi, workshop, proiezioni, jam session e dj set nel weekend di Pasqua (ingresso gratuito).

Taglio del nastro sabato 2 marzo alle 15 con l’apertura e la presentazione della mostra “Mario Cubbino – Maestro del Passato”, che ripercorre in una serie di tavole originali (anche inedite) la carriera dell’artista dai suoi primi anni come disegnatore per Pantera Bionda e Nat del Santa Cruz, per poi arrivare ad Al Capone, Jungla, Wallenstein, Zagor, Fumetti della Realtà sul Corriere dei Ragazzi, L’ombra e Diabolik.

Alle 16 l’intervento dello sceneggiatore e storiografo Davide Barzi, curatore dei testi della mostra e delle nuove edizioni di “L’Ombra” (di Mario Cubbino e Alfredo Castelli) per editoriale Cosmo. La giornata prevede anche la distribuzione al pubblico della stampa a tiratura limitata “Diabolik – Mario Cubbino Maestro del Passato”, in collaborazione con Astorina, storica casa editrice di Diabolik.

Sabato 9 marzo alle 15 apertura della mostra; alle 16 la tavola rotonda “Fatti una risata. Dalla molestia al femminismo nel fumetto e nell’illustrazione”, con le autrici Chiara Raimondi, Francesca Urbinati, Caterina Mendolicchio, Chiara Simoncelli, Eva Bianchi, Benedetta Evangelisti. Modera Deborah Tommasini del collettivo Moleste.

Sabato 16 marzo alle 15 “La luce e lo spazio. La graphic novel su Franco Battiato raccontata dalla sua disegnatrice Chiara Raimondi”: presentazione della graphic novel tratta dall’intervista di Francesco Pelosi a Franco Battiato (Feltrinelli Comics). Alle 16.30 i “I tarocchi della Notte delle streghe. Predire il futuro per raccontare gli artisti del presente”, con Niccolò Tonelli e alcuni degli artisti che hanno lavorato al mazzo degli arcani maggiori nel 2023 e al nuovo mazzo degli arcani minori del 2024.

Il weekend di Pasqua apre venerdì 29 marzo alle 15 con “Studio Fortissimi vs the world”: presentazione dello Studio Fortissimi con gli artisti Roberto D’Agnano, Francesco Guarnaccia e Matilde Simoni, proiezioni di nuovi lavori in animazione e fumetti. Alle 16 l’incontro con Davide Barzi “In ricordo di Alfredo Castelli”: un omaggio al protagonista di 50 anni di fumetti italiani scomparso il 7 febbraio, autore – fra i tanti titoli – del grande successo di Martin Mystere.

Alle 16 anche il workshop “Animazione Cutout”: gli artisti di Studio Fortissimi guideranno i partecipanti alla creazione di personaggi in cartoncino ritagliato da animare per creare un piccolo corto che verrà proiettato alle 18. Alle 17 la presentazione “Da sottoterra con furore, l’importanza del fumetto underground”: Nadia Bordonali (MalEdizioni) e il fumettista SER dialogano sull’importanza del sottobosco di produzione fumettistica fuori dal mainstream.

Alle 21 il festival si sposta al centro giovani Messicano Indipendente di Misano Adriatico per la “Messicano artist night”, con banchetti di artisti locali, proiezioni di corti di animazione indipendente, presentazioni di autoproduzioni locali con Francesco Moretti, Samuele Canestrari, Laura Nomisake e Denise Rocchetti, dj set. La serata vedrà anche la presentazione del progetto “The Rimineser” con la direttrice artistica Caterina Mendolicchio e gli artisti. “The Rimineser” racconta la città di Rimini attraverso le copertine di una rivista immaginaria, un progetto diffuso che riunisce decine di artisti sotto un’unica visione: scoprire riscoprire e innamorarsi di una Rimini sempre nuova e diversa vista attraverso gli occhi dei creativi, utilizzando come mezzo espressivo il format dell’illustrazione editoriale.

Sabato 30 marzo alle 15 al Palazzo del Turismo la presentazione di “Un corpo smembrato. Il conflitto tra l’arte e la provincia” con gli autori Luigi Filippelli e Samuele Canestrari. Alle 16 il workshop “Sporcarsi le mani. Disegno dal vero”, in cui Canestrari farà immergere i partecipanti nella materia del disegno, e la presentazione di “Crossroad comics. Un popcorn book per gli appassionati e i curiosi di cinema, fumetto, musica e letteratura”, con l’autore Sergio Algozzino che farà scoprire il suo graphic novel sulla relazione tra musica e disegno. Alle 17 “Vampirilla. Un fumetto biforcuto sulla necessità di scegliersi il futuro” con l’autrice Louseen Smith: un fumetto doppio in cui un’incertezza crea due finali differenti per una stessa storia.

Alle 21 appuntamento al Brillo lounge&cocktail bar per “Pensione Abissinia. Una sonorizzazione di Circa Diana”, jam session con gli artisti di Circa Diana Produzioni mentre gli artisti ospiti del festival improvvisano un disegno continuo.

Domenica 31 marzo alle 15 al Palazzo del Turismo la presentazione di “Fango. Il volontariato nel post-alluvione della Romagna”: l’autore Valerio Barchi che parlerà del suo fumetto autobiografico che racconta la sua esperienza nel volontariato dopo l’alluvione in Romagna. Alle 17 la presentazione della saga “Milo e Cora, una fiaba ecologista che parla del mare“ con l’autrice diciassettenne Alessia Barilari.

Lunedì 1° aprile l’ultimo giorno di festival apre le porte alle 15 con la “Zine-engineering: vantaggi del paragone tra un fumetto e una trave”, in cui il fumettista SER illustra il suo approccio architettonico alla creazione destrutturata di un fumetto autoprodotto. Alle 16, nel workshop “Architettare col fumetto”, SER guiderà i partecipanti nella creazione di un mini volume autoprodotto sperimentando con la cartotecnica e materiali non convenzionali.

Alle 16 si terrà anche la presentazione di “Storie fantastiche di supereroi e dove trovarli. 5 storie sulla forza della disabilità”: il fumettista Niccolò Tonelli e Ilaria Conti di Alternoteca raccontano il progetto dedicato a 5 associazioni del territorio e al loro lavoro sulle disabilità, parte dell’iniziativa “Anche io voglio volare”. Interverrà Maria Cristina Codicé di Cuore21.

Alle 17 la chiusura della prima edizione di “Fumetti Futuri” con la festa di finissage e l’arrivederci al prossimo anno.

Programma e informazioni su www.fumettifuturi.it/