San Marino (foto di repertorio)

Una delegazione guidata dal Segretario di Stato per il Turismo Federico Pedini Amati sarà ricevuta in Vaticano

Il Cammino del Santo Marino, inaugurato lo scorso aprile e divenuto subito meta di pellegrini e turisti sarà presentato al Santo Padre.

L’itinerario, nato da un’iniziativa della Segreteria di Stato per il Turismo in sinergia con la Diocesi di San Marino-Montefeltro parte da Rimini e raggiunge la Repubblica di San Marino attraverso San Leo, Pennabilli e numerose località dell’area del Montefeltro note per il loro valore religioso, storico, culturale, naturalistico e paesaggistico.

Il progetto rientra nella valorizzazione della Repubblica di San Marino quale meta di turismo religioso per quei pellegrini alla ricerca di territori caratterizzati dal loro valore sacro 

La Repubblica di San Marino è considerata, per la sua storia legata al Santo, meta di pellegrinaggi e di preghiera, ma non era mai stato codificato un itinerario pre-tracciato che valorizzasse l’essenza di un cammino da percorrere che attraversasse aree verdi, portasse alla visita di Chiese e Monasteri dall’assoluto valore artistico, di Musei e centri storici universalmente riconosciuti, palazzi, monumenti, opere d’arte, paesaggi con viste senza eguali e panorami mozzafiato.

Il Cammino del Santo Marino sarà presentato oggi, 27 dicembre, al Santo Padre Francesco al termine dell’Udienza Generale prevista presso Sala Paolo VI alla presenza del Segretario di Stato per il Turismo Federico Pedini Amarti, dell’Ambasciatrice della Repubblica di San Marino in Vaticano Alessandra Albertini, di una delegazione della Segreteria di Stato per il Turismo, di una delegazione della Diocesi San Marino-Montefeltro e di alcuni dei “camminatori” che hanno tracciato il percorso.