Le grotte di Onferno

Tra centri termali ed escursioni in valli mozzafiato, suggestive grotte  e passeggiate tra le dune sulla spiaggia  Tante le proposte per chi vuole vivere una vacanza rigenerativa a contatto con la natura 

In Romagna Natale fa rima con divertimento ed emozioni, ma anche con coccole e relax. Non c’è periodo migliore dell’anno per staccare la spina e concedersi una pausa rigenerante nelle province di Rimini, Forlì-Cesena, Ravenna e Ferrara.  In occasione delle festività, il territorio è ancora più bello, scintillante, ricco di fascino e poesia, con “La Settimana delle 7 Lune”, un cartellone di oltre 150 eventi adatti a tutte le età e tutti i gusti.  Sarà l’occasione perfetta per assaporare il ritmo di una vacanza slow nei piccoli borghi dell’entroterra romagnolo o per immergersi in un’esperienza a stretto contatto con la natura, tra colori, sapori e profumi tipicamente natalizi.  Per chi ha voglia di scatenarsi, non mancano naturalmente i grandi spettacoli, i concerti e gli eventi che riscaldano le piazze, i palcoscenici e i teatri, scandendo l’attesa del Natale e del Capodanno e rendendo ancora più magica l’atmosfera.   Tutta la Romagna è pronta ad immergersi nella luce d’incanto delle Lune. Ogni località si prepara ad accogliere gli ospiti con la propria Luna abbinata ad eventi e situazioni. Le città, i borghi, le piazze. Ad ognuno una luna per illuminare il Natale e le feste.  La Romagna si conferma la Terra della Dolce Vita. Sono tante le proposte speciali all’insegna del relax e del benessere nei centri termali, o suggestive escursioni per chi vuole immergersi nel silenzio della natura tra paesaggi mozzafiato o ancora proposte di vacanza attiva per chi ama lo sport in tutte le sue forme. Le Terme dell’Emilia-Romagna, con gli stabilimenti sparsi tra le province di Rimini, Forlì-Cesena, Ravenna e Ferrara – sono la scelta perfetta per passare un Natale e un Capodanno piacevoli e rilassanti, fra piscine di acqua dagli effetti benefici, e trattamenti benessere e remise en forme dopo gli stravizi delle feste. 

Gli eventi nel riminese

 A dicembre e gennaio sarà possibile prendere parte alle visite guidate nella Riserva Naturale delle Grotte di Onferno, patrimonio dell’umanità Unesco, come veri speleologi alla scoperta di un vero e proprio canyon sotterraneo. Veri padroni di casa gli oltre seimila pipistrelli, di almeno 6 specie differenti, che popolano i diversi ambienti.  Sulla spiaggia di Rimini va in scena “L’altra stagione”: cinquantaquattro artisti riminesi dell’immagine e della parola insieme per una straordinaria mostra collettiva, fino al 7 gennaio una passeggiata illuminata lungo tre chilometri di dune fra le immagini e le parole di scrittori e fotografi. A Verucchio il 26 dicembre si tiene l’appuntamento dal titolo “Antiche civiltà e wine experience”, un mix perfetto che abbina il fascino della storia e dell’archeologia a prodotti tipici e vini locali con degustazione all’interno delle suggestive grotte dell’Oste del Castello. Il 23 dicembre il grande palco di piazzale Ceccarini a Riccione ospita il “Concerto di Natale” del cantautore riccionese Giovanni Cricca, un evento unico tra musica e parole, occasione per rinnovare il dialogo tra l’artista e la sindaca Daniela Angelini intrapreso lo scorso giugno sul palco della Granturismo del Palazzo del Turismo. Spazio alla grande musica anche il 29 dicembre: sul palco del Palazzo dei Congressi una delle voci storiche della canzone italiana, Fiorella Mannoia, in dialogo con Danilo Rea, pianista importante e affermato del nostro tempo. 

Ravenna

Da non perdere a Ravenna l’incanto di “Christmas Soul” per festeggiare l’arrivo del 2024 in grande stile, con quattro concerti in programma giovedì 28, venerdì 29 e domenica 31 dicembre in Piazza del Popolo, lunedì 1° gennaio 2024 al Teatro Dante Alighieri: sotto la luce di una delle Sette Lune della Romagna, artisti internazionali provenienti da vari paesi contribuiranno a rendere suggestive le feste natalizie di Ravenna, esplorando la sfera più spirituale e profonda della black music.  Ricca di fascino l’esplorazione della Grotta del Re Tiberio di Riolo Terme (Ravenna) all’interno del Parco regionale della Vena del Gesso Romagnola, attrazione a far parte del patrimonio dell’umanità Unesco. L’affioramento, il più lungo e imponente rilievo gessoso in Italia, si sviluppa per 25 km e ha una larghezza media di un chilometro e mezzo. L’area si caratterizza per la presenza di peculiari morfologie carsiche, tra cui doline, valli cieche e numerosissime grotte, tra le quali spiccano molti “abissi”. Il Parco regionale della Vena del Gesso romagnola è un’esperienza tutta da vivere che si estende dalla valle del Sillaro sino a Brisighella, nella valle del Lamone.  

Forlì-Cesena

 Il Sentiero degli gnomi di Bagno di Romagna è pronto ad accogliere i piccoli visitatori con “Nevino e le stelle a Bosco Natale”: divertimento assicurato a stretto contatto con la natura, fino al 7 gennaio 2024.  A Castrocaro Terme e Terra del Sole si accendono le iniziative per il Natale: il Palazzo Pretorio e la Fortezza sono protagonisti dei fine settimana di dicembre e di gennaio. Ad animare i monumenti storici saranno le visite guidate domenicali con cui si potrà andare alla scoperta di una storia millenaria a cavallo tra Medioevo e Rinascimento.