Walter Guadagnini,

Al cinema teatro Tiberio lo storico e critico della fotografia

Proseguono al Cinema Teatro Tiberio (Rimini, via San Giuliano 16) gli incontri di Biblioterapia 2023, la rassegna curata dalla Biblioteca Gambalunga dedicata alla cultura contemporanea, e in particolare quest’anno, al tema dell’identità culturale. Domenica 19 novembre alle ore 17 sarà ospite della rassegna Walter Guadagnini, critico e storico della fotografia, uno dei maggiori protagonisti, sulla scena nazionale e internazionale, dello studio e della valorizzazione della fotografia attraverso un’intensa attività che spazia dall’insegnamento alla scrittura, alla curatela e all’organizzazione di mostre.    

La fotografia è stata uno dei linguaggi principali della modernità e, a partire dalla rivoluzione digitale, è divenuta anche quello più utilizzato nella comunicazione quotidiana, privata e pubblica. Al contempo, è una delle arti che hanno segnato il XIX e il XX secolo, assumendo nel ventunesimo un ruolo sempre più centrale nel panorama della creazione contemporanea, in ogni parte del mondo, all’interno di ogni sistema sociale e culturale. Qual è allora il contributo delle immagini alla costruzione dell’identità culturale delle comunità? C’era una volta la fotografia è il titolo della lezione magistralecon la quale, parlando dell’evoluzione del linguaggio e delle tecniche fotografiche, si rifletterà attraverso il mezzo della fotografia sulle infinite sfumature dell’identità.

Walter Guadagnini insegna Storia della fotografia all’Accademia di Belle Arti di Bologna. Dal 2016 dirige CAMERA – Centro Italiano per la Fotografia a Torino; dal 2018 è direttore artistico del Festival “Fotografia Europea” di Reggio Emilia; dal 2021 è membro del Comitato scientifico della Fondazione Alinari per la Fotografia di Firenze. Ha pubblicato con Zanichelli il libro “Una storia della fotografia del XX e del XXI secolo” nel 2010 ed è ideatore e curatore dei quattro volumi di “Storia della fotografia” (Skira) con il contributo dei maggiori storici e critici fotografici internazionali. Sempre per Skira ha curato l’antologia “Racconti dalla camera oscura” e nel 2022 “Fotografia. Due secoli di storia e immagini”. Ha collaborato come critico d’arte con il quotidiano “La Repubblica” ed è stato responsabile della sezione fotografia de “Il Giornale dell’Arte”.  Ha curato mostre in musei e istituzioni internazionali. Tra le ultime: Essere umane: le grandi fotografe raccontano il mondo (Forlì, Musei San Domenico, 2021-2022) e Fotografe! Dagli archivi Alinari a oggi (Firenze, 2022); in corso, la mostra André Kertész. L’opera 1912-1982, fino al 4 febbraio 2024 al centro CAMERA di Torino e Dorothea Lange. L’altra America, dal 21 ottobre 2023 al 4 febbraio 2024 presso i Musei Civici di Bassano del Grappa.

“Biblioterapia XIV 2023” è realizzata anche grazie al contributo di Gruppo SGR.

Si ringrazia Samuele Grassi per la realizzazione e concessione dell’immagine che illustra la rassegna.

Ingresso libero, senza prenotazione, fino a esaurimento dei posti disponibili

Info: Biblioteca Gambalunga

tel. 0541.704486 | www.bibliotecagambalunga.it