Una foto d'epoca davanti la colonia novarese

In mostra opere di artiste da oltre 16 Paesi diversi

Il 26, 27, 28 agosto 2022 alla Colonia Novarese di Miramare (Rimini) avrà luogo il festival di arte contemporanea e performance Two Hours Ago I Fell in Love.  Il festival si interroga sul come riabitare una ex colonia marina edificata nel 1940 e abbandonata da decenni. Nello spazio sarà presente una mostra con opere di artiste e collaboratrici da oltre 16 Paesi diversi, che articoleranno una programmazione con workshops, performance, talk, e confronti volti a coinvolgere la comunità locale.

Two Hours Ago I Fell in Love, in tributo a Patrizia Cavalli, è un progetto risignificazione dell’ex Colonia Novarese di Rimini, una delle tante colonie costruite durante il regime per educare i bambini della classe lavoratrice ai valori del “nuovo uomo fascista”. In risposta all’attuale stato di abbandono di queste strutture e all’incapacità italiana di affrontare il proprio passato,”TwoHours Ago I Fell in Love” indaga la possibilità di recupero e ri-significazione dell’architettura fascista attraverso pratiche del corpo, dibattiti e momenti comunitari.

L’occupazione materiale e simbolica della Colonia Novarese diventa un’occasione per riflettere in maniera critica sulle eredità fasciste nell’immaginario contemporaneo. In particolare, Two Hours Ago I Fell in Love indaga la percezione delle donne, dell’identità di genere e dell’amore, ribaltando la funzione dogmatica delle colonie, nel tentativo di riscoprire una sensualità altra, lontana dai precetti, tipicamente fascisti, di supremaziacfisica, amore etero normativo e mascolinizzazione dell’erotismo.Prendendo ispirazione da Audre Lorde e ideali di ‘pleasure activism’,TwoHours Ago I Fell in love tenta di decostruire gli ideali di “amore fascista” per riscoprire l’erotismo come fonte di conoscenza profonda della propria persona e connessione con l’ altro. 

Un tentativo di dare voce all’esperienza delle generazioni più giovani, la cui memoria del fascismo non è avvenuta in maniera diretta, ma è stata interiorizzata mediante narrazioni contrastanti delle generazioni precedenti e riattivare uno spazio di con-divisione di conoscenze e pratiche, convivialità, gossip e sentimentalismi come posizione politica, dedicato ad artisti emergenti.

Da sito di controllo sociale e propaganda totalitaria, nella ex colonia novarese il 26,27 e 28 Agosto prenderà vita una comunità temporanea per decostruire i retaggi fascisti che impattano le nostre visioni, i nostri corpi e salute mentale, riappropriarci degli spazi pubblici ed interiori ed immaginare futuri alternativi.Two Hours Ago I Fell in Love è luogo di ricerca e libertà, una festa per tutte le vite negate e marginalizzate, che non finisce nell’evento in sè, ma continua a vivere attraverso scambi e contaminazioni. Riprendendo lo slogan fascista “Sanx, Robustx, Fecondx”, che vedeva le donne come mere generatrici di prole per la patria, sottomessa al marito, la programmazione vuole destabilizzare ciascuno di questi connotati nell’arco delle tre giornate del festival, attraverso pratiche collettive, interventi nello spazio, dj-set e dibattiti;

Per l’occasione, più di 20 artisti provenienti da 11 Paesi diversi verranno ospitati all’interno dello spazio, uniti dallo scopo di articolare una vera e propria resistenza, un agire collettivo a partire da un sentire sensuale e conflittuale e un’alleanza dei corpi. @twohoursagoifellinloveinfo@decolonia.xyz