Ricco il programma di appuntamenti che uniscono sport e solidarietà organizzato dal l’associazione che da oltre vent’anni supporta numerosi progetti a scopo benefico, in Zimbabwe e in Italia

Tornei di burraco e di beach tennis, sfide a footvolley e relax in collina, e soprattutto la corsa camminata sulla spiaggia, baciati dalle prime luci dell’alba: è il ricco programma di appuntamenti che uniscono sport e solidarietà organizzato dai volontari di Rimini for Mutoko, l’associazione che da oltre vent’anni supporta numerosi progetti a scopo benefico, in Zimbabwe e in Italia. 

I tornei e la RunRise 

Il mosaico di appuntamenti per l’estate si arricchisce ogni giorno, ma sono già tanti gli eventi da segnare in agenda. Tra i momenti più attesi, la RunRise la corsa-camminata non competitiva all’alba, l’occasione per iniziare la giornata con la giusta carica e che si conclude con una colazione insieme. Appuntamento il 9 luglio, con partenza alle 5.36 del mattino dal bagno 34 di Rimini.  

Il 10 luglio si scende in campo per i tornei di footvolley (bagni 53, 54 e 55), mentre il 17 luglio scatta il torneo di beach tennis (maschile, femminile, ragazzi e misto), sulle spiagge di Marina Centro dal bagno 21 al 25.  

Il campo di Don Pippo ospita il 30 luglio il torneo di burraco, mentre sempre a luglio – con date e sedi da confermare – è in programma il torneo di beach volley ragazzi e adulti. Si sta lavorando anche per organizzare un evento dedicato allo yoga: per l’occasione si lascerà il mare per trasferirsi in collina.  

Dopo due anni tornano anche le maglie di Rimini For Mutoko, che in questa edizione sono state disegnate dallo stilista Mirco Giovannini. Madrina d’eccezione l’attrice Marina Massironi, annunciata tra i tanti che si ritroveranno al via della RunRise 2022.  

I progetti benefici 

Per questo 2022 tanti sono i progetti che Rimini for Mutoko vuole portare a termine, tra l’Africa e l’Italia. A cui si aggiunge l’emergenza dei profughi ucraini, a cui sarà destinata una parte della somma a disposizione. Si proseguirà con i progetti “Salute per Mutoko” per finanziare l’acquisto di medicinali e reagenti chimici per il laboratorio analisi e carburante per il fabbisogno dell’Ospedale e con “Operazione cuore” per portare in Italia venti bimbi che necessitano di interventi chirurgici. Prosegue la partnership con l’Associazione “Crescere Insieme Onlus”, per il progetto Lavoriamo insieme a supporto ai “laboratori di autonomia e di avvio al lavoro”, per l’attivazione di percorsi di sostegno, attraverso l’affiancamento di un educatore dedicato, per favorire l’inserimento lavorativo e supporto al “Progetto Mille Orti”, per la prosecuzione delle attività per lo sviluppo di una agricoltura solidale. Infine “Pane quotidiano” in partnership con la Mensa di Sant’Antonio di Rimini, per provvedere ai pasti di chi è in difficoltà. 

Partecipano a Rimini for Mutoko anche le ospiti della comunità Suor Caterina Giovannini dell’Istituto Maestre Pie dell’Addolorata, che accoglie le ragazze vittime di violenza, attraverso il progetto Ricuciamo. Si tratta di un percorso iniziato insieme allo stilista Mirco Giovannini, che ha tra l’altro disegnato la maglietta Rimini for Mutoko 2022, e che ha visto la partecipazione delle ospiti della comunità a laboratori di sartoria e confezione di felpe e magliette veramente originali. La finalità è quella di conferire una seconda opportunità di impiego e di rinascita anche professionale alle giovani donne che hanno un trascorso di violenza e maltrattamenti 

“In questi ultimi due anni a causa della pandemia abbiamo potuto organizzare pochi e piccoli eventi per sostenere i nostri progetti – spiegano Giorgio Casadei e Marco Garavelli di Rimini for Mutoko – quindi ringraziamo immensamente tutte le aziende e i privati, che spontaneamente hanno offerto il loro prezioso contributo per continuare ad aiutare chi è meno fortunato di noi”.