Il presepe di sabbia

Piazza Cavour, piazza Malatesta, corso Augusto, Piazza Tre Martiri, i borghi e il lungomare da nord a sud si illuminano per le feste. Un viaggio fra i presepi e i mercatini di Natale

Dal 4 dicembre si accendono le luci sul Natale di Rimini: un mese di decorazioni luminose, archi di luce, tetti di stelle e quindici chilometri di illuminazioni natalizie che, dai borghi al lungomare, daranno il via al periodo delle feste.

Rimini si prepara al Natale scaldando l’atmosfera con le luci delle feste. A partire da piazza Cavour, dove cinque grandi archi luminosi, decorati con angeli e rose che si ispirano ai simboli malatestiani, attorniati dai mercatini natalizi, condurranno verso il grande albero di Natale sotto a un tetto di luci che illuminerà tutta la piazza, per irradiarsi attraverso al Corso decorato da angeli e rose malatestiane fino a Piazza Tre Martiri con il grande albero luminoso, via Poletti con il grande platano secolare illuminato, piazzetta Francesca da Rimini, fino alla giostra francese, i borghi e il lungomare da Torre Pedrera a Miramare. Senza dimenticare i mercatini di Natale e i presepi, da quelli di sabbia a quelli galleggianti, il cui fascino e poesia non subisce l’usura del tempo. Mentre pattinare sul ghiaccio quest’anno, per la prima volta, si potrà fare a due passi dal Grand Hotel: la pista di ghiaccio sarà infatti allestita nella zona di Piazzale Fellini, vicino alla Fontana dei Quattro cavalli.

Le luci della città

Dal 4 dicembre si accende una intera città, illuminata da Torre Pedrera a Miramare, passando per il centro e i borghi. Si comincia da piazza Cavour, dove cinque archi luminosi alti 6 metri saranno scaldati da un cielo di luci per abbracciare idealmente il grande albero di Natale posto al centro della piazza. Si prosegue in via Poletti con il grande platano secolare illuminato all’inizio del nuovo ‘Bosco dei nomi’ ispirato a Tonino Guerra, gli alberi illuminati di piazzetta Francesca da Rimini, fino alla giostra francese della Piazza dei sogni, circondata dagli alberi illuminati. Il viaggio fra le luci di Natale continua lungo corso d’Augusto dove, sotto a tendine di luce incrociate con i simboli malatestiani, si arriva in Piazza Tre Martiri, dove protagonista sarà un grande albero di Natale ottagonale, alto più di 15 metri, con passaggio pedonale attraversabile, attorniati da centinaia di lucine calde. Un grande albero di Natale sarà posizionato davanti alla Stazione con un omaggio alla tradizione delle feste. E ancora l’Arco d’Augusto con la perimetrazione luminosa lungo tutte le siepi, Via d’Azeglio con il grande ailanto luminoso al limitare delle mura storiche, Piazzale Kennedy e tutti i borghi cittadini accesi dachilometri e chilometri di lucine, fino al lungomare, da nord a sud.

Anche quest’anno, per sostenere i negozi e i pubblici esercizi, il Comune di Rimini ha deciso di farsi carico delle spese di tutte le luci natalizie, sgravando così commercianti ed esercenti della quota di spesa abitualmente sostenuta. Un’azione concreta per sostenere la ripresa del tessuto economico.

Un viaggio fra i presepi

Non solo atmosfera di Natale, ma anche tradizione dei presepi. A Rimini se ne possono ammirare tanti in un percorso tra rappresentazioni artistiche, multietniche e marinare, ma i più spettacolari sono senz’altro quelli realizzati dagli artisti della sabbia, che rendono omaggio al Natale nello spirito tipico della città di mare.

La tradizione del Natale rivive sulla spiaggia di Rimini, quest’anno in gran parte valorizzata dal nuovo Parco del Mare, dove tornano, dal ponte dell’Immacolata al 9 gennaio, i presepi di sabbia giganti, a Marina Centro, sulla spiaggia libera di piazzale Boscovich, e a Torre Pedrera, al bagno 65, in una scenografia con gruppi scultorei a grandezza naturale in un inedito percorso creato dagli artisti della sabbia.

A Marina Centro, la visita al Presepe è guidata. I visitatori vengono accompagnati in un viaggio attraverso storia, cultura e arte, con spiegazioni sulle tecniche di costruzione, tempistiche di realizzazione e le varie tematiche del Presepe, che ogni anno si propone con nuove scenografie. L’ingresso al Presepe costa 3 € (2€ ridotto fino a 16 anni e gratuito per i bambini al di sotto di cm. 120 e i portatori di handicap) ed è richiesto di indossare la mascherina e di presentare il green pass. Per gruppi e/o agenzie è consigliata la prenotazione. Il Villaggio del Presepe si estende su una superficie di circa 900 mq. tutti al coperto. L’area ospita anche un mercatino di artigianato con prodotti natalizi fatti a mano e un’area bar (ingresso libero). Orario: dal lunedì al venerdì 14:30 – 18:30; festivi e prefestivi 9:30 – 19:00
apertura vacanze di Natale dal 23 dicembre al 9 gennaio: 9:30 – 19:00, gruppi e scolaresche: 10:30 – 12:30 tutti i giorni solo su prenotazione. Info: 331 5224196 – 338 6616407 [email protected]

Sulla spiaggia di Torre Pedrera, al Bagno 65, gli scultori della sabbia assieme allo staff del comitato turistico locale hanno progettato una nuova scenografia per stupire adulti e bambini: oltre alla Natività classica, infatti, dalla sabbia spunteranno personaggi del Natale e tante altre scene del presepe classico. A fianco della struttura che accoglie il presepe, il tendone con il mercatino dei prodotti natalizi. Orario: dalle 9:00 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18:30. Info: whatsapp 3488702312 Facebook/Instagram: presepedisabbiatorrepedrera

L’inaugurazione dei presepi di sabbia è prevista rispettivamente per il 7 e l’8 dicembre, ma le sculture saranno visitabili su prenotazione già dal week-end precedente (sabato 4 e domenica 5 dicembre) permettendo così di poter ammirare gli scultori all’opera.

Dall’8 dicembre a 6 gennaio anche le vetrine dei negozi del centro storico saranno abbellite dai presepi di tutto il mondo grazie all’iniziativa della Caritas Diocesana di Rimini, insieme alla pastorale Migrante: ‘Presepi dal mondo itinerante’, un’esortazione alla speranza e un’occasione di riflessione, conoscenza e interscambio religioso e culturale.

Anche al mercato coperto verrà allestito un presepe di 30 mq realizzato dalla famiglia Gualtieri che realizza presepi dal 1956 e potrà essere visitato sino al mese di gennaio. L’inaugurazione avverrà sabato 4 dicembre alle ore 10.

Dalla Vigilia di Natale torna inoltre un Presepe per la Città,il tradizionale presepe realizzato dai ragazzi dell’Associazione Sergio Zavatta Onlus, che rimarrà in esposizione nella splendida cornice dell’Arco d’Augusto, fino all’Epifania. Il tema di quest’anno viene riassunto nel titolo: ‘Nessuno escluso’.

Dal 18 dicembre, giorno dell’inaugurazione, torna il Presepe in Darsena, un vero e proprio presepe galleggiante allestito sulle barche storiche di Vele al Terzo Rimini. Un’iniziativa in memoria di Tete Venturini, grande protagonista della vita economica della città.

Anche il ponte della Resistenza, dove si dice che Sant’Antonio predicò ai pesci, viene addobbato per tutto il periodo natalizio dall’Associazione ponte dei Miracoli. Qui viene allestito un presepe luminoso con figure stilizzate realizzate da Salvatore Federici e una Natività in legno policromo sagomata dal Cantiere Navale Carlini. Il 6 gennaio con Epifania sul ponte si terrà la Sacra Rappresentazione della Natività e corteo navale con i Re Magi.

I mercatini di Natale

Non mancheranno poi i tradizionali mercatini natalizi nel centro storico di Rimini che si svolgeranno per tutto il mese di dicembre e fino all’Epifania. Per le vie del centro storico addobbato a festa si potranno trovare tipici prodotti artigianali, decorazioni, dolciumi e idee regalo.

A cominciare dai prodotti fatti a mano dai designer di Matrioska, l’appuntamento per chi in Romagna produce con le proprie mani pezzi unici, uno spazio di ricerca e contenitore dove mostrare i propri prodotti e scambiarsi idee, che anche quest’anno si svolgerà nell’Ala nuova del Museo Luigi Tonini nel week-end dal 10 – 12 dicembre.  (Info: www.matrioskalabstore.it www.facebook.com/matrioska.rimini/)

Partirà già dal primo dicembre il Mercatino dei Sogni di Natale in Piazza Cavour, nel cuore del centro storico, fra alberi di Natale, grafiche felliniane e circensi ed una giostra francese. Le tradizionali casette di legno ospiteranno maestri del rame e dell’argento, della lavorazione dell’argilla e terracotta, maestri ceramisti e della lavorazione su cera, vetrai, maestri della lavorazione del cuoio, della lana e dell’oggettistica in legno, che espongono le loro proposte artigianali (a cura di Cna). Orario: dal lunedì al venerdì 9 – 13 / 15 – 20; sabato 9 – 21.30; domenica e festivi 10 – 21.

Il centro storico sarà animato anche dai mercatini che, come di consueto, cominciano nel mese di dicembre a partire dalla Fiera delle Domeniche di Dicembre, nelle due domeniche prima di Natale, seguite dalla Fiera degli Alberi di Natale: dall’11 al 24 dicembre al Ponte di Tiberio. E ancora la Fiera di Natale in Piazza Tre Martiri, che si svolge dal 15 dicembre al 6 gennaio con vendita di prodotti tipici artigianali, decorazioni, dolciumi e idee regalo. Per finire con la Fiera di Natale in Corso d’Augusto e via IV Novembre da domenica 19 a venerdì 24 dicembre (con esclusione delle giornate del mercoledì e del sabato in cui si svolge il mercato settimanale).

Domenica 19 dicembre, la mostra mercato di artigianato hand-made, piccolo antiquariato e collezionismo “Borgo Natale” riempirà di luci e colori viale Tiberio nel Borgo San Giuliano a due passi dal ponte di Tiberio (orario: 10 – 20).

Viserba in Piazza Pascoli, si festeggia con il mercatino di prodotti tipicamente natalizi e il Villaggio di Babbo Natale e degli Elfi che nei week-end e nei giorni di festa (eccetto Natale e il primo dell’anno) propone animazione itinerante tra musica, danza e comicità. Orario: mercatino 10 – 18.30; villaggio di Babbo Natale 15 – 18; spettacoli dalle ore 16. 
Info: www.facebook.com/comitatoturisticoviserba


Il Villaggio di Natale si accende anche a Viserbella, su via Porto Palos nelle giornate dell’8, 19, 24 dicembre – 1 e 6 gennaio. Serate clou il 24 dicembre con Babbo Natale e il 6 gennaio con la Befana. A Rivabella, il Presepe Marinaro a grandezza d’uomo con gli abiti cuciti dalle signore del luogo sarà allestito in piazzale Adamello accanto alla tradizionale casetta di Babbo Natale.

Miramare il Villaggio natalizio in via Oliveti si accende di luci, addobbi, presepi e la casa di Babbo Natale immersa in un caratteristico bosco natalizio. Dall’8 dicembre, durante i week-end e le festività, animazione per bambini e famiglie con Babbo Natale. Chiusura del villaggio il 6 gennaio con l’arrivo della Befana. Info: www.facebook.com/prolocomiramare