Sindaco e assessori a confronto con i residenti: dal Parco del Mare all’avanzamento del PSBO fino al tema della sicurezza 

Un quartiere dinamico e in forte sviluppo, interessato da progetti strategici destinati a migliorare la qualità della vita dei residenti e a dare nuovo impulso al tessuto economico e turisticoIl futuro di Rivazzurra è stato il tema al centro dell’incontro pubblico svoltosi nella giornata di ieri, lunedì 27 maggio, presso la chiesa parrocchiale di Sant’Antonio da Padova.  

La serata è stata introdotta dalla consigliera della lista Jamil – Rimini Rinata e vice presidente della Provincia di Rimini, Daniela De Leonardis. “Incontri come quello di ieri hanno una grande importanza perché contribuiscono ad avvicinare il cittadino all’amministrazione comunale e permettono a quest’ultima di toccare con mano le esigenze e le criticità dei quartieri – spiega De Leonardis (lista Jamil – Rimini Rinata) -. A Rivazzurra in particolar modo ci siamo soffermati sul tema della sicurezza, molto sentito dalla comunità. L’amministrazione comunale riminese ha confermato il proprio impegno su questo fronte, spiegando come alcuni progetti di riqualificazione urbana, a cominciare dal nuovo stralcio del Parco del Mare, possano contribuire a migliorare la vivibilità delle zone turistiche rafforzando al contempo la percezione della sicurezza. Ci siamo poi focalizzati su alcuni progetti molto importanti che contribuiranno a proiettare la zona di Rimini Sud verso il futuro con una nuova qualità di servizi e opportunità per la cittadinanza” 

Spazio quindi all’amministrazione comunale di Rimini, rappresentata dal sindaco Jamil Sadegholavaad, e dagli assessori Roberta Frisoni, Anna Montini, Mattia Morolli e Juri Magrini, insieme alla consigliera comunale Annamaria Barilari. Presenti alla riunione anche diversi consiglieri di maggioranza e minoranza, oltre ai dirigenti del Comune di Rimini, Alberto Della Valle e Carlo Michelacci. Molti gli argomenti affrontati. A cominciare dal Tratto 7 del Parco del Mare (Marebello e Rivazzurra, da viale Siracusa a via Latina). Un progetto destinato a cambiare volto al quartiere, portando opere di riqualificazione e rigenerazione e la pedonalizzazione del lungomare attraverso la realizzazione di un grande parco urbano lineare. Si è poi parlato del completamento del PSBO, che si lega a filo doppio con il Parco del Mare. Prevista la realizzazione di nuovi presidi idraulici: due vasche in fondo a viale Firenze a Bellariva e ai giardini Artemisia (viale Regina Margherita) a Rivazzurra, al confine con Miramare. Qui, sorgeranno sotto il manto stradale e nell’area completamente riqualificata del nuovo Parco del Mare, ben due belvedere.  

Focus anche sul nuovo asilo nido Pollicino al Parco Pertini di Marebello, che potrà accogliere tra 75 a 84 bambini, suddivisi in quattro sezioni. La struttura si caratterizzerà per la sua particolare forma circolare e per la modularità degli ambienti, capaci di configurare uno spazio flessibile e adattabile alle varie funzioni e ai possibili approcci pedagogici. L’asilo sarà accessibile direttamente dal Parco attraverso un percorso pedonale ad hoc. Spazio infine ad un approfondimento sulla creazione dell’impianto destinato all’atletica leggera a Rimini sud e sulla riqualificazione dell’ex colonia Enel.