Un uomo al lavoro nei campi (foto di repertorio)

Sono gratuiti, articolati in sei lezioni, e disponibili in webinar

Coldiretti Emilia Romagna, in collaborazione con FederBIO, Dinamica e il Centro Tadini, ha avviato una serie di corsi di formazione sul settore biologico dedicati alle nuove aziende che intendono approcciarsi a questo metodo di gestione per la prima volta.

I corsi, intitolati “Start up in agricoltura biologica” sono finanziati nell’ambito del PSR 2014-2020 dell’Emilia Romagna dal tipo di operazione 1.1.01 “Sostegno alla formazione professionale ed acquisizione di competenze” con la sostanziale novità, rispetto i corsi degli anni passati, che la percentuale di finanziamento è stata aumentata al 100% e non è quindi previsto alcun costo per l’azienda iscritta.

La finalità dei corsi è quella di fornire, anche attraverso visite presso aziende biologiche, le competenze di base per l’applicazione del metodo bio nelle aziende agricole emiliano-romagnole.

“I corsi – spiega il Direttore di Coldiretti Regionale Marco Allaria Olivieri – sono rivolti a nuove aziende bio oppure ad aziende che si vogliono avvicinare al regime del biologico e saranno svolti in modalità webinar, con una durata di 29 ore suddivise in sei lezioni in fascia oraria serale e con una lezione in campo che consisterà in una visita presso un’azienda agricola biologica. Si è voluto mantenere la modalità della videoconferenza per cercare di offrire, anche in orari serali, la possibilità di far partecipare le aziende da tutti i territori, vista anche la stagione che a pieno ritmo richiede presenza nelle campagne durante il giorno, potendo così garantire sostegno e formazioni anche in fasce orarie di più facile accesso”.

I primi due corsi saranno avviati, in collaborazione con Dinamica, il 10 e 11 maggio 2022 con aule composta da aziende provenienti dalla tutte le Province, ne seguirà un terzo a partire dal 16 maggio organizzato con il Centro di Formazione Tadini di Gariga di Podenzano per le aziende della Provincia di Piacenza.

Successivamente a questi tre cicli le attività formative riprenderanno nel periodo autunno-invernale, quando partiranno nuovi corsi specifici per settori produttivi e sarà più agevole la partecipazione da parte delle imprese agricole interessate.

“Si tratta di opportunità importanti – afferma il Direttore di Coldiretti Regionale Marco Allaria Olivieri – per approfondire un settore in forte crescita anche nella nostra regione, come vuole si dimostrare con gli esiti del nuovo Bando della Misura 11 per l’Agricoltura Biologica promosso dalla Regione Emilia Romagna che ha visto oltre 2800 domande di adesione e che vede Coldiretti come capofila in regione per numero di nuove aziende”.

Per eventuali richieste di informazioni è possibile far riferimento a tutti i nostri Uffici