Il 7 aprile la quarta edizione dell’evento promosso da Confindustria e San Patrignano: oltre venti relatori a confronto sulle missioni del PNRR

Sono oltre 500 i partecipanti registrati alla quarta edizione del Sustainable Economy Forum, che giovedì 7 aprile torna a San Patrignano in modalità mista, in presenza e online, per stimolare la riflessione sui temi al centro dell’agenda globale e contribuire alla ricerca di soluzioni alle sfide del nostro tempo. E’ ancora possibile iscriversi gratuitamente al forum sul sito forum.sanpatrignano.org.

L’evento promosso da San Patrignano e Confindustria dedicherà quest’anno particolare attenzione alla transizione energetica ed ecologica, uno dei pilastri del progetto Next Generation EU e direttrice imprescindibile dello sviluppo futuro per assicurare un passaggio equo e inclusivo verso una società a impatto ambientale pari a zero. Il filo rosso dei lavori del forum sarà l’attuazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza, e come questo si cali nell’attuale scenario europeo e mondiale. Relatori di rilievo internazionale condivideranno esperienze di successo e illustreranno buone pratiche con l’obiettivo di offrire soluzioni di lungo periodo ai problemi e ai mutamenti in atto. Anche quest’anno il Forum intende offrire un’occasione di confronto per ripensare le politiche economiche e sociali, individuando linee guida condivise in una prospettiva a lungo termine.

La mattina del 7 aprile i lavori, moderati dalla giornalista Anna Marino di Radio 24, inizieranno alle 10 con  gli interventi di Carlo Bonomi, Presidente di Confindustria, e Carlo Pesenti, Presidente della Fondazione San Patrignano. Alla missione del PNRR Rivoluzione verde e transizione ecologica sarà dedicato il primo focus del Forum, alle 10.20, con  Michele Viglianisi, Responsabile Circular Economy & Green Refining di Eni; Jean-Sebastien Decaux, CEO JCDecaux Holding; Giuseppe Molinari, Presidente Camera di Commercio di Modena.

Alle 11.25 il focus su Trasformazione digitale e innovazione vedrà la partecipazione di Matteo Del Fante, Ceo di Poste Italiane; Maximo Ibarra, CEO Engineering; Fausto Artoni, Presidente IMPact SGR.

La mattina si concluderà con il focus Infrastrutture per la mobilità sostenibile, alle 12.10, con gli interventi di Massimiliano Di Silvestre, Presidente e Ceo di BMW Italia; Silvia Viviani, architetto e urbanista; Nicola Villa, Vicepresidente esecutivo Strategic Growth, Mastercard.

Nel pomeriggio i lavori riprenderanno alle 14.30 con il focus dedicato a Inclusione sociale e coesione. Relatori Paolo Bonassi, Responsabile Direzione Strategic Support di Intesa Sanpaolo; Niccolò Donna, Responsabile Ricerca e Sviluppo FIGC; Arianna Alessi, Vicepresidente OTB – Only the Brave Foundation.

Alle 15.15 il focus Cultura, educazione e ricerca vedrà sul palco del forum Paolo Neri, Relationship Manager di Warrant Hub–Tinexta Group; Laura Colnaghi Calissoni, Presidente di Carvico Group e  Presidente dell’Associazione AMICHÆ; Clarice Pecori Giraldi, Curatrice della Collezione Genesi.

Ultimo focus alle 16 su un altro tema di stringente attualità, Salute e modello one health. Relatori la scienziata Ilaria Capua, Direttrice del One Health Center of Excellence dell’Università della Florida; Umberto Agrimi, Direttore Sicurezza alimentare, nutrizione e sanità pubblica veterinaria dell’Istituto Superiore di Sanità.

Il forum chiuderà alle 16.30 con le conclusioni tracciate dal Presidente della Fondazione San Patrignano Carlo Pesenti e da Alberto Marenghi, Vicepresidente di Confindustria.

Il Sustainable Economy Forum 2022 è promosso da San Patrignano e Confindustria con Intesa Sanpaolo quale partner istituzionale. Eni e Gruppo 24 Ore sono Top partner dell’evento; partner Acqua Alma-Celli Group, BMW Group, Engineering, IGP Decaux, Poste Italiane, Warrant Hub; con il patrocinio della Figc.