Il palazzo del Comune (foto di repertorio)

Con l’avanzo finanziati investimenti per oltre 3 milioni 

Circa 3,2 milioni di investimenti finanziati attraverso l’avanzo libero e le minori entrate legate all’effetto Covid sul bilancio che trovano copertura grazie alle manovre operate negli ultimi mesi e l’utilizzo mirato dei ristori statali. La V commissione consigliare ha espresso parere favorevole all’assestamento di bilancio e verifica salvaguardia degli equilibri finanziari, atto di programmazione importante soprattutto alla luce di un ultimo biennio segnato dalla pandemia e dalle conseguenze sul bilancio del perdurare dell’emergenza sanitaria. 

“Un bilancio che si conferma solido e in equilibrio – è il commento dell’assessore al Bilancio Gian Luca Brasini – che ci consente di far fronte alle minori entrate per circa di 3 milioni per l’imposta di soggiorno. Con quest’ultima manovra abbiamo subito rimesso in circolo per la parte corrente i ristori statali, andando a dare piena copertura alle minori entrate e parallelamente siamo riusciti a liberare risorse per finanziare spese e investimenti, tra scuole e infrastrutture. Arriviamo da una stagione difficile, quello di Rimini è stato tra i territori maggiormente colpiti dalla pandemia, sia sotto il profilo sanitario sia per gli effetti sulla sua economia che poggia per una parte fondamentale sul settore del turismo e dei servizi. Oggi grazie alla campagna vaccinale ci sono prospettive nuove, sebbene ancora si respiri un clima di incertezza. Ecco perché la sfida per il futuro è quella di innescare nuovi meccanismi che strutturalmente possano garantire la tutela del bilancio”. 

Grazie all’avanzo libero si andranno a finanziare in parte straordinaria investimenti pari a circa 3,2 milioni. Tra gli interventi previsti: opere di mitigazione acustica su infrastrutture stradali (500 mila euro), il completamento delle scuola elementare Ferrari (270mila euro) e delle scuole Boschetti Alberti e Miramare (140 mila euro, per far fronte all’aumento anche del 30% del costo dei materiali dovuta alla difficoltà del reperimento nel periodo emergenziale), la manutenzione e copertura delle strutture lignee del ponte dello Scout (250 mila euro), la manutenzione straordinaria delle acque meteoriche (171 mila euro), interventi sulle strade (167 mila euro) pubblica illuminazione (161 mila euro), la sostituzione corpi illuminanti scuola A. Di Duccio (70 mila euro), la messa in sicurezza percorsi pedonali Rivabella (60mila euro).