La Polizia Locale durante i controlli in occasione della notte rosa

Turni straordinari per controllare con più agenti possibili la città durante le 24 ore da venerdì a domenica. I ragazzi fermati e controllati già all’arrivo nelle aree adiacenti alla stazione ferroviaria e alle fermate del trasporto pubblico

La Polizia locale di Riccione durante il fine settimana della Notte Rosa ha condotto una intensa attività di controllo del territorio comunale, ponendo particolare attenzione alle zone centrali della città, in particolare al quadrilatero compreso tra il porto canale di Riccione e viale Ceccarini e dalla linea ferroviaria al mare. 

Tale area è luogo di forte richiamo dei giovanissimi provenienti dalle  principali città del centro e nord Italia: i servizi di presidio del territorio hanno avuto come obiettivo quello di garantire senso di sicurezza nella collettività aumentando la fiducia dei cittadini nel sistema integrato di sicurezza pubblica, in cui la Polizia locale è componente importante insieme agli organi istituzionalmente investiti della funzione atta a garantire la legalità e la sicurezza urbana.

La Polizia locale ha predisposto un modulo operativo al quale gli agenti hanno aderito in modo massivo con intensi turni straordinari per il controllo H24 della città di Riccione. Il modulo operativo è stato composto da 28 equipaggi nella giornata di venerdì, 38 il sabato e 38 la domenica, impiegando con intensa rotazione oraria straordinaria i circa 70 agenti e gli ufficiali.

Sono inoltre state impiegate entrambe le unità cinofile che hanno permesso di procedere al sequestro di diverse sostanze stupefacenti tra cui hashish, marijuana e cocaina, per un totale di circa 50 dosi. Sequestrate anche numerose “armi bianche” ed oggetti atti ad offendere, illegalmente detenute dai soggetti appena arrivati sul territorio di Riccione ed immediatamente controllati già all’arrivo nelle aree adiacenti alla stazione ferroviaria e alle fermate del trasporto pubblico. Un uomo di nazionalità marocchina è stato denunciato per resistenza.

Le attività di presidio del territorio e prevenzione sono state importanti anche per affrontare lo sciopero dei treni che ha causato lo stazionamento di tantissimi giovani in area stazione e nelle aree delle fermate del metromare in attesa della corsa. Nella giornata di domenica sono proseguiti i servizi di presidio e controllo in particolare nei parchi pubblici e nelle aree adiacenti alla spiaggia contrastando i bivacchi.

La sindaca Angelini: “Grazie a tutte le forze dell’ordine”

“A nome dell’amministrazione comunale di Riccione desidero ringraziare pubblicamente la nostra Polizia locale e tutti i componenti delle forze dell’ordine che hanno contribuito a garantire la sicurezza con estrema competenza, abnegazione e professionalità – osserva la sindaca di Riccione Daniela Angelini -. Durante il fine settimana appena trascorso ho avuto modo di girare la città durante tutte le ore del giorno e della notte riscontrando la presenza di tantissimi giovani che sono stati controllati immediatamente al loro arrivo grazie a un dispiegamento straordinario delle forze dell’ordine. Il senso di sicurezza che agenti e militari hanno saputo infondere rappresenta un valore fondamentale per una città che fa dell’accoglienza la propria risorsa primaria: a ognuno di loro va il mio più pieno senso di gratitudine. Grazie anche a Croce rossa, Protezione civile e a tutti gli altri soggetti coinvolti per il supporto e a Geat ed Hera per il pronto ripristino delle condizioni di decoro urbano”.