Oltre mille le persone identificate

Nel lungo fine settimana della Notte Rosa, in occasione dei numerosi eventi previsti nella Riviera, la Questura di Rimini ha predisposto servizi straordinari, soprattutto serali e notturni, finalizzati a prevenire e a contrastare fenomeni di degrado urbano, reati contro la persona ed il patrimonio, nonché lo spaccio di sostanze stupefacenti, principalmente sul lungomare, meta di migliaia di giovani, anche provenienti da altre zone d’Italia.

La Polizia di Stato ha impiegato oltre 150 operatori in più rispetto al regolare servizio, coinvolgendo anche il Reparto Mobile e le diverse Specialità: Stradale e Ferroviaria, in primis, che, unitamente alle Polizie Locali, hanno evitato – per tutta la durata degli eventi e fino a cessate esigenze – la congestione delle strade cittadine e l’ordinato svolgimento nelle fasi di afflusso e di deflusso del pubblico, soprattutto negli attraversamenti pedonali.

Altresì, c’è stato l’impiego e la sinergia delle diverse forze dell’ordine, quali Carabinieri, Guardia di Finanza e militari dell’Esercito Italiano.

Gli eventi programmati per il weekend della Notte Rosa si sono svolti regolarmente e senza particolari criticità per l’ordine pubblico. Numerosi sono stati, naturalmente, gli interventi delle Volanti dell’U.P.G.S.P. e del personale impiegato nei servizi a causa della massiccia presenza di persone. 

Il dispositivo organizzato ha prodotto i seguenti risultati:

Questura:

– 714 persone identificate;

– 203 veicoli controllati;

– 23 esercizi pubblici controllati (1 sanzionato)

– 5 persone denunciate

– 7 persone arrestate

Polizia Stradale:

– 3 persone denunciate per guida sotto l’effetto di alcool o stupefacenti

– 118 persone identificate;

– 68 veicoli controllati;

– 57 contravvenzioni al Codice della Strada

– 5 documenti ritirati

– 16 Posti di controllo

Polizia Ferroviaria:

– 357 persone identificate

La Questura di Rimini, poi, con il personale della Polizia amministrativa ha verificato l’osservanza da parte dei gestori degli esercizi delle disposizioni in ordine alla vendita delle sostanze alcoliche e del rispetto delle norme relative all’impiego di personale per la sicurezza e alle licenze di pubblica sicurezza. Particolare attenzione è stata rivolta dal personale della Divisione Amministrativa alla tutela dei minori: i poliziotti hanno infatti eseguito specifici servizi in borghese per contrastare il fenomeno della vendita di alcol a minori. Ulteriore attività di vigilanza è stata disposta per l’esplosione dei fuochi d’artificio.