(Shutterstock.com)

Il 39enne italiano è stato bloccato dopo un breve inseguimento dai Carabinieri.

Nella notte appena trascorsa, i Carabinieri della Stazione di Rimini-Miramare hanno tratto in arresto in flagranza per l’ipotesi di reato di resistenza a pubblico ufficiale e inoltre deferito per ricettazione e tentato furto un uomo 39enne, poiché indiziato di un tentativo di furto all’interno di un bar di Rimini e di ricettazione di un motociclo rubato.

In particolare, durante i consueti servizi di controllo del territorio, la pattuglia dei militari, alle 02.30 circa, transitando per un via del quartiere Bellariva, notava un soggetto che a bordo di uno scooter, dopo essersi accorto della presenza dei militari, iniziava ad allontanarsi aumentando sempre più di velocità. La pattuglia dei militari iniziava così un immediato inseguimento protratto per diverse vie cittadine, con l’uomo che, dopo aver tentato di abbandonare il ciclomotore, cercava di fuggire a piedi, venendo però immediatamente bloccato dai carabinieri.

I controlli sul mezzo consentivano di verificare che lo stesso era stato oggetto di furto, in serata, alla legittima proprietaria e che, da quanto ricostruito dai militari operanti, il veicolo sarebbe stato utilizzato poco prima al fine di tentare di sfondare la porta di un bar ubicato in altra vicina via della zona ove altra pattuglia dei Carabinieri era intervenuta per sventarne il tentativo.

A conclusione dell’attività, pertanto, l’indagato veniva tratto in arresto e trattenuto nelle camere di sicurezza della Stazione di Rimi