Domani sera, giovedì 13 giugno, nel piazzale del porto si rende omaggio alla solidarietà degli ospiti di Riccione in occasione del fortunale che si abbattè sulla città l’8 giugno 1964 con la tradizione con rustida di pesce, piadina, musica, balli, animazione e fuochi d’artificio

Domani Riccione celebra la tradizionale Festa del Bagnino per ricordare il grande gesto di solidarietà da parte di amici e turisti che contribuirono a ricostruire la spiaggia e gli stabilimenti balneari abbattuti dallo straordinario fortunale l’8 giugno 1964.

La festa inizia alle ore 20:30 presso il piazzale del Porto (piazzale Alcide De Gasperi): tutti i bagnini di Riccione insieme all’“Associazione per la candidatura Unesco – sede di Riccione” offriranno la tradizionale “rustida” di pesce, distribuita gratuitamente insieme con la piadina offerta da Riccione Piadina, mentre vino e birra saranno distribuiti dietro l’acquisto del boccale della festa, al costo di 5 euro.

La serata sarà allietata dallo spettacolo dell’agenzia Studjo di Mauro Forbicini, un racconto in musica e immagini sulla storia di Riccione con videoclip musicali dagli anni 70 in poi, dall’animazione e dalle coreografie del maestro di ballo Mattia della Rimini Dance Company, dalle hit cantate da Claudia Cieli che interagirà con il pubblico.

Alla festa è presente anche lo stand dell’Associazione per la candidatura Unesco della spiaggia di Riccione, per divulgare e sostenere il progetto di valorizzazione della spiaggia e dei suoi usi sociali.

Chiude l’edizione 2024 della “Rustida – Festa del Bagnino” il tradizionale spettacolo dei fuochi d’artificio, intorno alle ore 23:00.