L’amministrazione comunale e Geat stanno portando avanti un’attenta attività di manutenzione e cura del verde pubblico, dal centro ai quartieri, volta a migliorare e incrementare il patrimonio arboreo 

È stata completata nei giorni scorsi a Riccione la messa a dimora di 73 nuove essenze arboree in diverse aree della città, da nord a sud, dal centro alle periferie.

Il lavori di piantumazione, eseguiti da Geat per conto del Comune di Riccione, hanno riguardato il centro della città in viale Martinelli e viale Oberdan, il parco Vittime civili del 2 agosto, i viali Ortona e Giulianova, corso Fratelli Cervi e viale Diaz in Paese, il parco delle Rose in viale dei Tigli, i viali Abruzzi e Carpi, il giardino Benedetto Croce, il giardino di viale Cecina e il parco Fogliano Marina di viale Saluzzo.

“Il tema del verde pubblico è centrale nel progetto di sostenibilità che l’amministrazione comunale sta portando avanti a Riccione con l’obiettivo non solo di intervenire sul decoro urbano della città ma soprattutto di perseguire il benessere e migliorare la qualità della vita dei cittadini e dei turisti – ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Christian Andruccioli -. Il verde è un elemento fondamentale nella rigenerazione e riqualificazione degli spazi urbani attraverso la presa in cura delle aree verdi, la messa a dimora di nuove specie arboree e la messa in sicurezza di quelle esistenti”. 

L’Amministrazione comunale, insieme a Geat, sta portando avanti quest’importante attività di piantumazione di nuove essenze arboree che andrà ad accrescere ulteriormente il patrimonio arboreo della città. Tra le quindici varietà arboree piantumate si trovano anche il leccio, l’olmo, il pioppo bianco, il tiglio, il carpino, il pino domestico, l’acero campestre, il frassino, il cipresso, la robinia. Le nuove piantumazioni sono state messe a dimora in seguito a precedenti interventi sugli assi stradali, all’abbattimento di piante malate o non sicure e in seguito alla caduta degli alberi a causa degli eventi atmosferici. I lavori di piantumazione sono seguiti in questi giorni da un’attenta attività di manutenzione del verde e delle nuove piante messe a dimora con un puntuale programma di annaffiature durante tutta l’estate e oltre fino al completo attecchimento.