Sirene blu della Polizia (foto di repertorio)

Sono 18 le persone identificate, 5 cittadini non in regola con le norme di soggiorno. Un espulso ed ad un cittadino è stato notificato il provvedimento di sorveglianza speciale di pubblica sicurezza

Nella mattinata di ieri, personale della Polizia di Stato, dell’Arma dei Carabinieri, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale di Rimini, ha eseguito una attività di controllo congiunto disposto nell’ambito di specifici servizi di prevenzione e di contrasto di attività illecite nella zona sud di Rimini. In particolare, è stata controllata una struttura ricettiva al cui interno sono state identificate n18 persone alloggiate di cui 15 stranieri e 3 italiani.

Tra le persone alloggiate si identificavano 5 stranieri non in regola con le norme di soggiorno, dei quali, successivamente, una manifestava l’intenzione di richiedere protezione internazionale, un minorenne veniva affidato ai Servizi Sociali del Comune, due la cui posizione sul territorio è tuttora in corso di valutazione da parte dell’Ufficio Immigrazione e una che veniva colpita da provvedimento di espulsione. 

Nel corso dell’attività ad un cittadino italiano, privo di documenti identificativi, è stato notificato il provvedimento di Sorveglianza Speciale di pubblica sicurezza, per tre anni, in ottemperanza al relativo decreto emesso dal Tribunale di Bologna, Sezione Misure di Prevenzione.

Sono ancora in corso gli accertamenti, volti a verificare la regolarità della comunicazione, da parte della titolare della struttura, delle presenze all’Autorità di P.S., norma la cui violazione è punita dalla legge penale.