I lavori al porto in viale Bellini Riccione

Da lunedì i lavori per il rifacimento dell’asfalto: tutta l’area di viale Bellini compresa tra viale D’Annunzio e viale Dante sarà chiusa al traffico a partire dalle 7 di lunedì 27 maggio fino alle 7 di giovedì 30

Sarà pronta per l’inizio dell’estate 2024 la nuova passeggiata lungo il porto canale di Riccione. I lavori per rinnovare la cartolina di una delle aree maggiormente iconiche della città sono infatti in corso lungo viale Bellini e termineranno entro l’inizio dell’estate, tradizionalmente fissata per il 21 giugno. Poi, dopo la stagione estiva, gli interventi di riqualificazione – che comprendono il rifacimento delle banchine, dell’asfalto e dei marciapiedi, oltre all’ampliamento dell’area ciclo-pedonale e al rinnovamento del verde pubblico,  riprenderanno sul lato opposto del canale, lungo viale Parini.

“Stiamo cambiando l’immagine della città in uno dei luoghi più frequentati e amati dai turisti – argomenta l’assessore ai Lavori pubblici Simone Imola che questa mattina ha effettuato un sopralluogo sul cantiere -. Finalmente lungo il canale sarà possibile passeggiare in un ambiente ancora più bello, accogliente, che avrà un’illuminazione straordinaria e porrà pedoni e ciclisti in condizione di totale sicurezza”. 

Il rifacimento del manto stradale

A partire dalla mattina di lunedì 27 maggio e fino a tutta la giornata di mercoledì 29 verranno effettuati i lavori per il rifacimento dell’asfalto. Per consentire le attività degli operai e garantire la sicurezza, tutta l’area di viale Bellini compresa tra viale D’Annunzio e viale Dante sarà chiusa al traffico a partire dalle 7 di lunedì 27 maggio fino alle 7 di giovedì 30.

Come cambia il porto canale

Di fatto viene estesa e unificata la zona pedonale compresa fra viale Dante e viale D’Annunzio, creando un’area aperta alla piena fruibilità di turisti e cittadini. La parte impiegata dalle automobili è infatti separata da una fascia di verde pubblico, con piante e fiori, che è già stata realizzata. “Anche nella scelta dei materiali abbiamo voluto che la figura privilegiata fosse quella dei pedoni rispetto alle automobili: vogliamo che passeggiare lungo il canale diventi un’esperienza sempre più appagante, di relax totale”.