Mensa scolastica (foto di repertorio)

L’ effetto di un investimento di 80 mila euro

Sono circa 3.900 i pasti medi giornalieri consumati nelle mense delle scuole di infanzia comunali e statali riminesi (0-6 anni). Se si aggiungono anche le scuole primarie statali, il numero degli iscritti al servizio di mensa scolastica supera abbondantemente i 5 mila iscritti, di cui più di quattro mila usufruiscono di riduzioni della tariffa.

Grazie ad un contributo regionale a sostegno del servizio mensa biologica, il Comune di Rimini riuscirà ad investire ulteriori 80 mila euro nell’abbattimento delle tariffe per la mensa delle scuole d’infanzia e delle scuole primarie statali. L’abbattimento verrà concesso agli utenti dei servizi residenti nel Comune di Rimini e titolari di retta agevolata e con una attestazione ISEE inferiore ad € 35.000,00. L’abbattimento potrà andare da un’entità minima, per chi consuma un solo pasto alla settimana,  ad un’entità massima per coloro che utilizzano la mensa tutta la settimana.

Si tratta di mense di  elevato livello qualitativo che si confermano negli ultimi anni nella top five delle mense scolastiche italiane dall’osservatorio di Food insider.