Un nuovo ufficio mobile per garantire maggiore presidio del territorio, in grado anche di sostituirsi alla centrale operativa e collegarsi a tutti gli occhi elettronici che controllano la città

È stato consegnato ieri mattina il nuovo ufficio mobile in dotazione alla Polizia Locale di Rimini, un veicolo innovativo, al servizio della comunità, dotato di tecnologie di ultima generazione.

Si tratta di una vera e propria innovazione nel panorama dei servizi offerti dalla Polizia Locale, un mezzo dotato di telecamere esterne, computer e stampante, che rappresenta un punto di riferimento mobile per gli agenti sul campo, consentendo una gestione efficiente delle operazioni e un contatto diretto e immediato con la comunità.

Dotato di 7 telecamere (4 esterne e 3 interne), il nuovo ufficio mobile, definito PCO (Punto di Controllo Avanzato), può essere utilizzato come supporto nei controlli sulla circolazione stradale, ma anche come punto di riferimento per la sicurezza dei grossi eventi turistici in quanto può collocarsi nel centro di una manifestazione e svolgere le tante funzioni di assistenza e controllo della sicurezza.

Funzioni facilitate dalla sua innovativa dotazione in quanto il veicolo è in grado di collegarsi alla nuova centrale operativa e a tutto il sistema di video sorveglianza cittadino, per monitorare le telecamere del territorio, compreso il sistema di controllo targhe. Oltre a questo, può svolgere in qualsiasi posizione del territorio tutte le funzioni espletate dalla centrale operativa, come la risposta alle chiamate e il coordinamento delle radio mobili, geolocalizzando le pattuglie e facendole così intervenire in maniera più rapida nel luogo necessario dell’intervento.

A queste operazioni si aggiungono tutte le altre funzioni legate alla gestione delle emergenze nelle calamità naturali in quanto il mezzo è dotato di tutta la tecnologia necessaria per sostituirsi – in brevissimo tempo – alla nuova centrale operativa, anche nel caso che questa non fosse funzionante.

Grazie alla sua versatilità, l’ufficio mobile permetterà di estendere la presenza della Polizia Locale in vari e differenti contesti operativi. Una presenza che può essere garantita oltre alle zone più affollate, durante gli eventi estivi, anche alle aree più interne, collocate nei quartieri più periferici, offrendo servizi di presidio e assistenza immediati a tutti i residenti.

Una dotazione importante a supporto dei tanti servizi svolti sul territorio che si aggiunge al noto incremento della pianta organica delle divise comunali, che fra breve saranno assegnate al Corpo di Polizia Locale. Si è concluso in questi giorni, infatti, il concorso dei 7 ispettori selezionati per essere impiegati nel coordinamento, sia per l’attività stagionale estiva, sia per il presidio della viabilità. A queste nuove 7 assunzioni, previste nel mese di giugno, seguiranno poi le assunzioni dei 20 nuovi agenti per i quali si sta svolgendo il concorso pubblico. Concorso che inizialmente era di 10 posti, poi raddoppiati dalla Giunta per un maggiore e più capillare presidio del territorio comunale. Gli agenti saranno assunti con un contratto “part-time ciclico verticale” a tempo indeterminato della durata di 6 mesi e saranno impegnati nei mesi estivi.