Dal prossimo lunedì chiuso il sottopasso di viale Principe Amedeo, oggetto di una riqualificazione che lo renderà più accessibile a tutti

Proseguono i lavori per il prolungamento del sottopasso centrale della Stazione e del nuovo accesso lato mare. Il cantiere di Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane) – come da cronoprogramma – procede senza sosta per arrivare alla consegna dei lavori, prevista entro la fine dell’anno.

Dopo la conclusione, avvenuta nei mesi scorsi, dell’intervento da parte di una ditta specializzata – per effettuare il taglio, con filo diamantato, del setto murario che divide il sottopasso esistente da quello in fase di realizzazione (prolungamento di circa 50 metri) – in questi giorni è stata completata anche la parte strutturale del sottopasso.

Sono terminate, infatti, le opere in cemento armato, la nuova discenderia lato mare e la nuova rampa pedonale con le scalinate di accesso.
Dalla seconda metà di maggio i lavori si concentreranno sulla realizzazione della pensilina in acciaio di copertura del nuovo ingresso lato mare. Un intervento particolare di cui si occuperà una ditta specializzata. Parallelamente, si stanno avviando gli altri interventi funzionali alle opere edili e impiantistiche interne al sottopasso. Entro la fine del 2024 è prevista la consegna alla città.

Sottopasso di viale Principe Amedeo

Per lunedì 6 maggio è prevista la chiusura del sottopasso di viale Principe Amedeo (previa installazione di opportuna segnaletica), per consentire le lavorazioni lato mare interferenti con la viabilità pedonale, dove sono già state avviate diverse attività come il taglio della  vegetazione, la preparazione delle aree di cantiere, la bonifica da ordigni bellici e lo scavo per la predisposizione delle strutture funzionali alla realizzazione dell’opera.

Per questo intervento è prevista una temporanea riapertura – dal primo giugno fino al termine della stagione balneare – con modifiche alle attività in corso tali da consentire il passaggio delle persone.

Come noto, questo progetto di Rete Ferroviaria Italiana prevede rampe di accesso più larghe e più lunghe, per migliorare l’accessibilità pedonale e ciclabile, più verde e il potenziamento dell’impianto di illuminazione con dispositivi di ultima generazione. Una riqualificazione del sistema di accessi che ha l’obiettivo principale di abbattere le barriere architettoniche allo scopo di rendere il sottopasso accessibile a ciclisti e disabili e risolvere i problemi di sicurezza legati al transito di pedoni e biciclette in sede promiscua. In dettaglio, gli interventi prevedono il completo rifacimento delle rampe di accesso al sottopasso con la creazione a monte e a mare di rampe continue con pendenza compresa tra il 5% e l’8%. Anche in questo caso il termine dei lavori è previsto per la fine del 2024.