Oriental park

ll progetto, vincolato ad autorizzazione paesaggistica, ha avuto un costo di 167mila euro

Si avviano alla fase conclusiva i lavori di riqualificazione delle mura dell’ex locale da ballo “Oriental Park”, una ristrutturazione che sarà terminata entro il mese di maggio.

La riqualificazione delle mura dell’ex locale da ballo, inaugurato con una solenne serata di gala l’8 luglio del 1948, è in sintonia con il progetto “Parco del mare”, che intende valorizzare la permeabilità visiva e fisica verso il mare e al contempo recuperare gli elementi di identità dei luoghi perduti nel tempo. Un restauro e un consolidamento murario con il quale si è inteso preservare il carattere simbolico del contesto storico e culturale.

La porzione di mura, di proprietà comunale, dell’ex Oriental Park – fra breve consegnato alla città – è situata nel “Parco del mare sud”, compreso tra via La strada (1954) e via Il bidone (1955) ed è stato riqualificato in stile moresco per mantenere memoria di un manufatto rappresentativo della vita turistica e balneare della città negli anni ‘50 e ‘60 del 900. 
Il progetto, vincolato ad autorizzazione paesaggistica, ha avuto un costo di 167mila euro e comprende anche la sistemazione della superficie interna dell’area “ex Oriental Park” mediante l’utilizzo di aiuole e pavimentazioni realizzate con materiali drenanti. Una nuova illuminazione scenografica temporanea sulle facciate interne ed esterne del muro, completerà il progetto, con un impianto di pubblica illuminazione dotato di corpi illuminanti a LED ad alta efficienza energetica.