Laboratorio nella serra del Giardino sul mare

Nel parco di Villa Mussolini il Comune di Riccione ha organizzato le iniziative dedicate ai bambini delle scuole primarie e dell’infanzia in occasione della Giornata mondiale della Terra

Questa mattina circa 280 bambini delle scuole dell’infanzia e primarie di Riccione hanno partecipato alle attività ludico didattiche nel parco di Villa Mussolini dedicate alla Giornata mondiale della Terra, celebrata lo corso fine settimana. Le iniziative erano state sospese a causa del maltempo. 

I bambini sono stati accompagnati dai loro insegnati e sono stati accolti dalla vicesindaca e assessora alla Cultura e ai Servizi educativi Sandra Villa e dall’assessore all’Ambiente Christian Andruccioli. I bambini sono stati coinvolti in tre diversi percorsi didattici. I più piccoli delle scuole dell’infanzia hanno partecipato al laboratorio dedicato alla conoscenza degli alberi e al laboratorio sull’orto con il rilascio delle coccinelle e degli insetti utili in natura. I bimbi sono rientrati a scuola con alcuni vasetti di vegetali da piantare negli orti didattici delle proprie scuole. I bambini delle scuole primarie sono stati invece coinvolti nella caccia al tesoro botanico al termine del quale ogni classe ha potuto vincere un piccolo alberello, messo a disposizione da Geat, da piantare nella propria scuola. 

I bambini hanno potuto così entrare in contatto con la natura e un primo approccio divertente ai temi della tutela, dell’amore e del rispetto per l’ambiente. 

Il Comune di Riccione ha concluso così le iniziative dedicate alla Giornata mondiale della Terra, con un momento speciale dedicato alle nuove generazioni: “Nell’art. 9 è stata inserita, tra i principi fondamentali della Costituzione, la tutela dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi, anche nell’interesse delle future generazioni, ed è nel solco prezioso e necessario di quell’interesse che il Comune di Riccione dedica ai giovanissimi studenti delle scuole la Giornata mondiale della Terra” hanno sottolineato la vicesindaca Villa e l’assessore Andruccioli -. L’attenzione all’ambiente e ai suoi beni ricevuti in prestito come risorse da proteggere e preservare, poiché non inesauribili, è un obiettivo educativo primario il cui perseguimento può rendere differente il futuro di tutta la comunità. 

I laboratori sono stati realizzati a cura di Estudio in collaborazione con Podere Santa Pazienza, Lavoretti Kits, Alberto Strapazzini di Straverde e Geat.