La planimetria del progetto del Parco Briolini a San Giuliano

I lavori prevedono un investimento complessivo di 120 mila euro di cui 96 mila stanziati dalla Regione Emilia-Romagna e 24 mila a carico del Comune di Rimini 

Alla luce dell’importanza che i parchi pubblici rivestono per il territorio, nelle loro plurime sfaccettature di luoghi di comunità, di aggregazione, di promozione della vita all’aria aperta e di contrasto al cambiamento climatico, a partire dal mese di maggio prenderanno il via i lavori di riqualificazione del Parco Briolini, nell’ambito del progetto ‘Si – Curiamo Rimini!’ volto a ridare vita e sicurezza a questo polmone verde situato nell’area di San Giuliano.  

Mediante un accordo di programma approvato nell’ultima seduta della Giunta comunale che prevede un investimento complessivo di 120 mila euro – di cui 96 mila stanziati dalla Regione Emilia-Romagna e 24 mila a carico del Comune di Rimini – l’intervento, con deadline fissata al 31 agosto, mira a trasformare il parco Briolini in un luogo sicuro e accogliente attraverso una rinnovata dotazione di servizi e di funzioni. All’interno del piano di lavori è prevista infatti l’installazione di un sistema di videosorveglianza, con un adeguato numero di telecamere funzionali a presidiare l’area verde. A questo, si aggiunge anche il potenziamento della illuminazione pubblica attuale, così da migliorare la visibilità della zona. Questi interventi mirano non solo ad aumentare il livello di controllo la percezione di sicurezza, ma a incoraggiare anche l’utilizzo del parco da parte dei cittadini e residenti, con l’obiettivo di restituirgli l’area nel suo ruolo di spazio pubblico vitale e sicuro. L’opera, in parallelo, prevede il miglioramento del disegno delle essenze arboree e la realizzazione di una nuova area fitness a cielo aperto che sarà eseguita secondo il modello delle palestre en plein air che costellano il Parco del Mare. Quest’ultima misura, in particolare, è atta a rendere il parco uno spazio dedicato al benessere e all’attività fisica, offrendo alla cittadinanza e ai turisti una strumentazione adeguata e all’avanguardia dove allenarsi e fare sport.  

I lavori al Parco Briolini si collocano in un contesto più ampio di operazioni destinate a migliorare le aree verdi cittadine, allo scopo di valorizzarle nella loro funzione di punti di riferimento per la socializzazione e il tempo libero. Si ricorda, in tal senso, la riqualificazione già in atto al Parco Alberto Sordi di Viserba, dove sono state inserite nuove altalene, scivoli e un gioco d’acqua, nonché l’intervento avente ad oggetto il campo da bocce al Parco Spina Verde di Miramare finalizzato a rafforzarne la sua vocazione sociale e a mantenere viva la tradizione sportiva del ‘lancio delle sfere’.