Dalla prossima settimana, in occasione delle festività del 25 aprile, sarà realizzato un varco monte-mare in adiacenza al Parco Murri

L’Amministrazione Comunale ha incontrato questa mattina gli operatori balneari e gli esercenti del tratto tra piazzale Gondar e via Siracusa interessato dai lavori di realizzazione del Parco del Mare. L’incontro è stato convocato allo scopo di aggiornare gli operatori rispetto all’avanzamento dei lavori che stanno trasformando il lungomare riminese e soprattutto per condividere la gestione delle ultime settimane di cantiere che accompagneranno la primavera.

L’Amministrazione comunale ha confermato giugno come traguardo per consegnare alla città l’opera, con passeggiata pedonale, verde, aree giochi e isole per l’attività fisica. Tra le novità, si sta inoltre valutando per il futuro la possibilità di attrezzare un’area affinché possa ospitare una delle discipline outdoor tra le più in voga come il parkour, pratica che unisce per definizione natura e spazi urbani. In questi giorni sta proseguendo la posa della pavimentazione in legno per la realizzazione dei camminamenti e sono fase di completamento le opere verdi, con la messa a dimora delle alberature che accompagneranno la passeggiata lato mare.

Da qui a giugno dunque si lavorerà per garantire la piena accessibilità della spiaggia e delle attività presenti sull’arenile, in convivenza con l’avanzamento dei cantieri. Dalla prossima settimana, in occasione delle festività del 25 aprile, sarà realizzato un varco monte-mare in adiacenza al Parco Murri, che permetterà il raggiungimento in sicurezza della spiaggia. A seguire poi saranno realizzati ulteriori varchi, sia a nord sia a sud, per permettere una maggiore capillarità di accessi. In parallelo, con il procedere dei lavori, i tecnici valuteranno la possibilità di aprire gradualmente alcune porzioni di passeggiata. Un modus operandi già adottato in occasione dei lavori dei tratti già realizzati del Parco del Mare.

L’Amministrazione ha dato appuntamento agli operatori per un nuovo incontro tra un paio di settimane, per fare un ulteriore aggiornamento sui lavori e per valutare altre eventuali azioni e soluzioni utili ad accompagnare questa fase finale di cantiere.