Piazza Tre Martiri a Rimini (foto di ermess / Shutterstock.com)

Il patto, una volta siglato, sarà valido fino al 31 dicembre 2024, con possibilità di rinnovo

Pulizia e piccola manutenzione del cortile scolastico, sistemazione dei pannelli sonori e realizzazione di giardini verticali, creazione di angoli fioriti presso il cortile, cura degli spazi esterni dedicati ai giochi delle bambine e dei bambini.

Questi alcuni degli obbiettivi principali contenuti nel “Patto di collaborazione” tra Comune di Rimini e un gruppo di genitori di bimbe e bimbi frequentanti il nido d’infanzia comunale “Cappellini”, con la collaborazione tecnica, consulenziale e operativa della società Anthea.

Non solo, sono previsti anche il coinvolgimento dei bambini in attività educative mettendo in campo azioni finalizzate a promuovere i cambiamenti culturali e comportamenti sostenibili rispettosi dell’ambiente, che si realizzano con la cura della scuola e dell’ambiente in generale, la socializzazione tra i genitori, gli insegnanti ed i bambini.

il “Patto di Collaborazione” è lo strumento con cui il Comune e i cittadini attivi o loro formazioni e aggregazioni concordano tutto ciò che è necessario ai fini della realizzazione degli interventi di cura e rigenerazione dei beni comuni urbani. L’idea del progetto è nata da cittadini residenti che hanno proposto e concordato un progetto comune per la pulizia periodica delle aree verdi circostanti i condomini, effettuare piccola manutenzione alle panchine, creare occasioni di aggregazione e condivisione tra i residenti, presidiare l’area e segnalare agli uffici competenti eventuali necessità di interventi specifici. Il patto, una volta siglato, sarà valido fino al 31 dicembre 2024, con possibilità di rinnovo.