Il nuovo compagno è stato costretto ad utilizzare lo spray al peperoncino per allontanare l’ex

Nella serata di sabato, personale della Polizia di Stato di Rimini ha tratto in arresto un cittadino italiano per aver violato il provvedimento di allontanamento dalla casa familiare e il divieto di avvicinamento dai luoghi frequentati dalla persona offesa, disposto dall’autorità competente.

Nello specifico, alle 22.00 circa, giungeva una chiamata al 112 nella quale la cittadina riferiva che il marito, gravato dal divieto di avvicinamento nei suoi confronti si era avvicinato alla ex e al suo nuovo compagno mentre stavano cenando in un ristorante nei pressi di Borgo San Giuliano.

Il pronto intervento delle volanti consentiva di fermare l’uomo, che nel frattempo aveva inseguito la vittima e il nuovo compagno, che si stavano allontanando velocemente. 

I due malcapitati, rimanendo in costante contatto con la linea telefonica del 112, consentivano agli agenti, giunti celermente sul posto, di individuare l’uomo. 

Gli operatori appuravano che poco prima, lo stesso, aveva importunato la donna e il suo nuovo compagno inveendo contro la coppia con frasi ingiuriose e minacce, fino a seguirli in strada, dove il nuovo compagno della vittima si trovava costretto all’utilizzo dello spray al peperoncino contro lo stesso.

In considerazione dei fatti accaduti, si procedeva all’arresto dell’uomo, in attesa del giudizio direttissimo previsto per la giornata di domani.