Oggi si dedica alla produzione di olio biologico ed è diventa l’86ª Bottega Storica del Comune di Rimini

È ancora lì in mostra come ‘pezzo’ d’antiquariato, in un angolo dell’oleificio, la Moto Guzzi con la damigiana legata sul portapacchi, a testimonianza di un’epoca passata. A raccontare la storia della nascita di un’azienda, in quegli anni ’50, in cui Rimini si stava rialzando e si stava ricostruendo la città.

Era il 1959, il 19enne Giuseppe Corazza – per tutti “Pino” – dopo le ore di lavoro come muratore, per arrotondare lo stipendio inizia a vendere damigiane di olio extra vergine di oliva, consegnate porta a porta, a bordo della sua Moto Guzzi. Un impegno extra lavorativo, che poco dopo diventa la sua prima attività, creando l’Oleificio Corazza a Rimini, in via Barattona. Azienda storica del territorio, che da oggi entra nel prestigioso elenco delle Botteghe storiche del Comune di Rimini, con il riconoscimento consegnato dall’assessore alle attività economiche Juri Magrini e dal presidente di Cna Marco Polazzi (nella foto).

Sposato con Gabriella, partner di vita e di lavoro, Pino produce olio extra vergine di oliva, inizialmente con un piccolo frantoio costituito da una macina a pietra, presse per estrarre l’olio, una cisterna e una macchina imbottigliatrice. Oggi l’Oleificio Corazza, anche grazie alle due figlie Roberta e Francesca, è una realtà imprenditoriale virtuosa, conosciuta anche tra ristoratori e albergatori. Completamente rinnovato nel 1994, quando il vecchio frantoio viene sostituito con macine moderne e sistemi di produzione che uniscono tradizione e innovazione e permettono la produzione di oli monovarietali e biologici.

Roberta e Francesca Corazza, sorelle e imprenditrici diplomate ‘sommelier dell’olio’, oggi gestiscono il frantoio fondato dal padre nel 1959. Una vita passata tra gli ulivi e il loro frutto, in cui la passione e la conoscenza continuano a svilupparsi nella direzione della qualità e della sostenibilità. Valori, uniti agli insegnamenti del mestiere, che hanno portato l’Oleificio Corazza ad ottenere diversi tipi di riconoscimenti, che certificano l’eccellenza e i valori di un’importante impresa del territorio. Oggi sono tanti i riminesi e anche i turisti che vengono a fare visita all’Oleificio, cercando un’esperienza unica, dalla passeggiata nell’uliveto, alla visita della produzione fino alla degustazione delle diverse tipologie di oli extra vergine di oliva.

L’Oleificio Corazza ora è l’86ª Bottega Storica iscritta nel prestigioso elenco del Comune di Rimini ed è la terza del 2024. Un riconoscimento con il quale, attraverso il programma SISE – Sostegno alle Imprese e Sviluppo Economico – l’Amministrazione comunale riconosce un importante contributo per la preziosa attività svolta e per l’attenzione alle tradizioni e alla cultura del luogo. Come noto, l’Albo delle Botteghe Storiche e dei Mercati Storici è stato istituito nel 2009 a seguito dell’approvazione della legge sulla “Promozione e valorizzazione delle botteghe storiche”. Oggi offre l’opportunità alle attività che possiedono i requisiti di fregiarsi del riconoscimento di bottega storica. Le Botteghe storiche già iscritte possono richiedere gli incentivi presentando le domande di contributo, come previsto nell’ambito dell’avviso SISE 2023, pubblicato sul sito istituzionale (Avviso pubblico SISE 2023 – Sostegno alle Imprese e Sviluppo Economico | Comune di Rimini).