Due agenti della polizia locale (foto di repertorio)

La polizia locale è stata attirata dalle grida che provenivano dall’esterno di un minimarket 

E’ stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali nei confronti di un ragazzo, il giovane di cittadinanza straniera fermato nella serata di ieri dalla Polizia Locale in servizio nella zona di Rimini sud. L’attenzione del personale della squadra di polizia giudiziaria, impegnata nell’attività di presidio del territorio, è stata attirata dalle grida che provenivano dall’esterno di un minimarket  dove l’uomo stava inveendo contro un altro ragazzo, anch’egli straniero. Invettive e minacce anche di stampo razziste che non si sono fermate anche dopo l’arrivo degli agenti. Al contrario, l’uomo ha aggiunto alla violenza verbale anche quella fisica, lanciando pugni e tentando di colpire il ragazzo con una bottiglia di vetro scagliata da poca distanza, che fortunatamente non ha provocato danni. Testate e calci che sono proseguiti anche nei confronti degli agenti intervenuti per bloccarlo, che l’hanno poi fermato, identificato e hanno proceduto alla denuncia. L’uomo, in evidente stato di alterazione psicofisica dovuto presumibilmente all’assunzione di alcol e sostanze stupefacenti, è stato condotto in carcere in attesa del processo per direttissima fissato per oggi.