Un fitto programma curato da Rimini blue lab, con oltre 600 alunni già coinvolti in laboratori e attività

L’11 aprile è la “Giornata del mare e della cultura marinara”, un momento a cui Rimini si sta preparando con tante iniziative, a cura di Rimini blue lab, tra cui il ritorno del nautofono sul molo di levante, l’apertura al pubblico del faro, e più di 600 alunni coinvolti in laboratori, incontri, attività.

La giornata ha lo scopo di sensibilizzare i giovani attraverso attività e momenti di confronto organizzati in collaborazione con le Capitanerie di porto – Guardia costiera al fine di sviluppare il concetto di “cittadinanza del mare” e rendedre gli studenti cittadini “attivi” del mare.

Insieme ad Anthea, Legambiente, Fondazione Cetacea e Capitaneria di Porto, Rimini Blue Lab, torna nelle scuole di San Giuliano (area pilota dell’Agenda Trasformativa Urbana per lo Sviluppo Sostenibile “ATUSS”) con laboratori, incontri e attività, che già dal mese di marzo stanno coinvolgendo oltre 600 alunni e alunne delle scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado. Un programma di formazione indoor e outdoor, anche in preparazione, per chi parteciperà, ai concorsi nazionali promossi dal Ministero dell’Istruzione e del Merito. La Giornata sarà il punto di arrivo di un percorso di formazione condiviso, cui si aggiunge la restituzione alla cittadinanza del Nautofono.

Questo il programma aperto al pubblico

11 aprile 2024 – GIORNATA NAZIONALE DEL MARE E DELLA CULTURA MARINARA

Ore 11:30 C/o Molo di Levante Capitan Giulietti

Iniziativa pubblica (e aperta alle classi che partecipano alle attività sul porto)

IL NAUTOFONO RITORNA A “FISCHIARE”

Apertura al pubblico del Faro di Rimini 

11 aprile 

9.30

12.30

12 aprile

9.30

12.30

14.00

18.00

13 aprile

9.30

12.30

14.00

18.00