Le attività di controllo e presidio del territorio della Polizia Locale

Nel pomeriggio di mercoledì, a Miramare la Polizia Locale ha fermato e denunciato due ragazzi per porto abusivo di armi, in serata l’allontanamento di una carovana di mezzi che sostavano abusivamente nella zona artigianale

Durante il servizio di presidio del territorio, svolto nel pomeriggio dalla Polizia Locale, gli agenti hanno fermato per un normale controllo alcuni ragazzi in un’area di sosta in via Marconi. Il controllo, che rientra nella normale attività di prevenzione e sicurezza del territorio, è scaturito da alcuni atteggiamenti sospetti che gli agenti della squadra di PG avevano riscontrato osservando un gruppetto di 4 giovani, che sostavano nell’area di sosta dell’ufficio postale di Miramare.
Durante le identificazioni personali due ragazzi hanno consegnato agli agenti un coltello a serramanico, un manganello telescopico e piccoli quantitativi di sostanza stupefacente. Gli agenti hanno provveduto al sequestro del materiale e hanno denunciato entrambi i giovani per “porto abusivo di armi”. Uno di essi è stato segnalato alla Prefettura per detenzione di modiche quantità di sostanze stupefacenti per uso personale, mentre l’altro – risultato non regolare con i documenti – è stato accompagnato negli uffici per i rilievi dattiloscopici.

Successivamente la squadra di PG si è unita al Nucleo di Sicurezza Stradale per un intervento che gli agenti in divisa stavano eseguendo nella zona artigianale in via Babbi, dove si erano posizionati abusivamente 15 mezzi, tra camper e roulotte. L’intervento delle pattuglie di entrambe le squadre ha consentito l’allontanamento immediato della carovana che si era già posizionata nell’area.