Michele Lari

Ecco chi compone la Giunta comunale

Il Sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad, ha formalizzato la nomina del nuovo assessore e la redistribuzione delle deleghe a seguito delle dimissioni presentate dall’assessore Moreno Maresi il 22 marzo.

Oltre alla nomina dell’assessore Michele Lari con delega a sport e cultura – che cessa dalla carica di Consigliere Comunale – i restanti ambiti di attività precedentemente attribuiti all’Assessore Maresi sono stati affidati all’assessore Francesco Bragagni per quanto riguarda la delega al Patrimonio e all’assessore Juri Magrini per la delega alla governance delle Società Partecipate. Rimangono invariati gli ambiti di attività degli altri assessori.

Il nuovo assetto degli incarichi degli assessori che compongono la Giunta Comunale è pertanto il seguente:

Chiara Bellini: Politiche per l’Educazione, Università, Formazione e Lavoro, Politiche di genere, Partecipazione;

Francesco Bragagni: Politiche per lo Sviluppo delle Risorse Umane, Servizi Civici e Toponomastica, Legalità, Rapporti con il Consiglio Comunale, Patrimonio;

Roberta Frisoni: Urbanistica e Pianificazione del Territorio, Edilizia Privata, Rigenerazione Urbana, Politiche per la mobilità, Trasporto Pubblico Locale, Demanio, PNRR;

Kristian Gianfreda: Politiche per la Salute, Protezione Sociale, Politiche per la Casa, Governance degli Organismi Partecipati Non societari;

Michele Lari: Sport, Cultura;

Juri Magrini: Bilancio e Risorse Finanziarie, Politiche per la Sicurezza Urbana, Polizia Locale, Attività Economiche, Protezione Civile, Governance delle Società Partecipate;

Francesca Mattei: Patto per il Clima e il Lavoro, Politiche per i Giovani, Diritti e Benessere degli Animali, Politiche per la Pace e Cooperazione Internazionale, Agricoltura, Trasparenza e Semplificazione Amministrativa;

Anna Montini: Transizione Ecologica (Ambiente, Sviluppo Sostenibile, Pianificazione e Cura del Verde Pubblico), Blue Economy, Statistica;

Mattia Mario Morolli: Lavori Pubblici, Edilizia Scolastica, Cura e Sviluppo dell’Identità dei Luoghi, Transizione Digitale

che rimangono in capo al Sindaco le deleghe a: Turismo e Promozione della Città, Relazioni Europee e Internazionali, Piano Strategico e tutto quanto non sia riconducibile alle materie specificamente assegnate ai singoli Assessori;