(foto di repertorio)

Riguarderà le spiagge libere riminesi. Il valore stimato dell’appalto a base di gara per lo svolgimento di tutti i servizi per il periodo di due anni, ammonta a 228.000 euro

E’ in pubblicazione l’avviso di indagine esplorativa per l’affidamento del servizio di salvamento in mare davanti ad alcuni tratti di spiaggia libera del Comune di Rimini per le stagioni balneari 2024-2025-2026. Nel dettaglio, la procedura avviata dall’Amministrazione ha lo scopo di individuare un soggetto interessato a garantire il servizio di assistenza alla balneazione per il periodo di due stagioni balneari, relative agli anni 2024 e 2025, eventualmente prorogabili fino ad altre due stagioni balneari(2026 e 2027), indicativamente dall’ultimo weekend del mese di maggio (sabato e domenica) sino al secondo weekend (sabato e domenica) del mese di settembre e il terzo weekend (sabato e domenica) del mese di settembre di ogni annualità, così come previsto dall’ordinanza balneare della Regione Emilia Romagna, per quattro tratti di spiaggia libera, quelli più estesi presenti nel territorio comunale.

Il soggetto affidatario del servizio dovrà quindi garantire la copertura di due postazioni nella zona di Piazzale Boscovich lato sud del Porto Canale, dall’inizio della spiaggia fino al confine in concessione al Bagno 1; una postazione nella zona limitrofa al Talassoterapico a Miramare, dal confine sud del Bagno n. 150 al confine nord dello stabilimento in concessione a Riminiterme spa; una postazione nella zona Marano, dal confine sud della zona assegnata all’Aeronautica Militare al confine territoriale con il Comune di Riccione.

Tra i requisiti richiesti ai soggetti che intendono presentare domanda, c’è l’avere svolto l’attività di salvamento in mare nei tre anni precedenti (dal 2021 al 2023) con un fatturato minimo annuale di almeno € 80.000,00, oltre agli altri requisiti previsti dalla normativa.

Il valore stimato dell’appalto a base di gara per lo svolgimento di tutti i servizi per il periodo di due anni, ammonta a € 228.000,00.

Gli operatori economici interessati dovranno presentare la propria manifestazione di interesse alla successiva procedura negoziata entro le ore 12 del giorno 11 aprile 2024.