I Commissione, parere favorevole alle modifiche al regolamento per la disciplina degli impianti di pubblicità

La I Commissione consigliare ha espresso parere favorevole alle modifiche al regolamento per la disciplina degli impianti di pubblicità sulle strade e sulle aree pubbliche e di uso pubblico. L’aggiornamento si è reso necessario per adeguare il regolamento sulla base delle esperienze maturate dalla gestione diretta delle autorizzazioni e allo scopo di conferire maggiore semplicità e chiarezza alle disposizioni.

Tra le novità più importanti, l’introduzione di una specifica direttiva sugli “impianti tecnologicamente avanzati” (esempio insegne al led), sempre più diffusi e richiesti. Impianti che, per la loro natura luminosa (caratterizzata da una successione di messaggi variabili) necessita di una regolamentazione accurata, che possa bilanciare l’interesse delle attività commerciali interessate con la tutela ambientale della città.  A tale scopo si è scelto di consentire l’installazione di impianti innovativi e tecnologicamente avanzati a messaggio variabile se posizionati nell’interno vetrina (centralmente o nella parte inferiore della stessa), nel rispetto del 25% della superficie vetrata  e con superficie massima di 2 metri quadrati.

La superficie consentita scende al 10% nel caso l’attività si trovi in una zona di interesse storico, artistico, culturale ed ambientale. Inoltre, per tali impianti è vietata l’accensione nelle ore notturne, il loro collegamento a canali televisivi, o qualsiasi altra attività che possa procurare distrazione agli utenti della strada. E’ stato inoltre introdotto uno specifico articolo nel regolamento incentrato sui “cartelli nei cantieri edili”, per dare maggiore chiarezza alla materia, definendo in maniera unitaria collocazione e dimensione.