L'interno di un cimitero (foto di repertorio)

100 mila per il miglioramento e adeguamento del Cimitero Monumentale e Civico. L’assessore ai lavori pubblici, Mattia Morolli: “Un intervento che dà seguito anche alla riqualificazione delle zone a monte della SS16” 

Si aggiunge un altro tassello al processo di riqualificazione del patrimonio cimiteriale del comune di Rimini, con l’approvazione nel corso dell’ultima seduta di Giunta del Documento di indirizzo di progettazione (DIP) nell’ambito della manutenzione dei cimiteri del 2024 afferente quello di Santa Cristina e di Santa Aquilina. 

Attraverso un investimento pari a 202 mila euro, oltre ai lavori di consolidamento strutturale, si prevede il restauro della chiesetta, delle mure esterne e dei colombari a Santa Cristina, mentre a Santa Aquilina si procederà con il ripristino tramite tinteggiatura delle facciate dei colombari della parte nuova e della rampa di scale. 

Il progetto del DIP prevede inoltre interventi dal valore di 100 mila euro che rientrano tra le opere per il miglioramento funzionale e l’adeguamento normativo del Cimitero Monumentale e Civico di Rimini, con lavori che interessano il settore grandi arcate, lato ponente, consistenti nel restauro architettonico del fabbricato d’angolo ubicato all’intersezione dei due porticati che si sviluppano l’uno in direzione mare-monte, l’altro ad esso perpendicolare. 

“Dei lavori che mirano a restituire alla comunità degli spazi di memoria dei nostri cari più funzionali e accessibili, dando seguito in parallelo all’obiettivo di riqualificazione delle aree a monte della Statale 16 – è il commento dell’assessore ai lavori pubblici del comune di Rimini, Mattia Morolli -. Una serie di interventi che si inseriscono dunque nel più ampio quadro di manutenzione e valorizzazione delle zone lontane dal centro storico, al fine di lavorare per un territorio in cui ogni zona abbia la stessa centralità e gamma di servizi” .